COPPA ITALIA ECCELLENZA, LA FINALE - Arabia a Calabriagol: "Ogni squadra ha il suo punto debole.."

 di Alberto Lumastro  articolo letto 541 volte
COPPA ITALIA ECCELLENZA, LA FINALE - Arabia a Calabriagol: "Ogni squadra ha il suo punto debole.."

Antonio Arabia giocatore classe 1983 ex Silana, Cutro e Roccabernarda ora capitano del Cotronei è uno dei leader di questa squadra. Arabia ora è pronto a scrivere la storia con il suo Cotronei ovvero alzare la coppa Italia Eccellenza sul cielo di Catanzaro.

Proprio in vista della finale di Coppa Italia Dilettanti capitan Arabia ha parlato ai microfoni di Calabriagol.

Dopo le varie esperienze di Cutro , Silana e tante altre come ti senti ora ad essere un punto fermo del Cotronei?

Ormai questo è il terzo anno a Cotronei, sento la stima e il rispetto della società dei compagni e del paese. Mi sento molto a mio agio.

Dopo aver fatto un inizio non all’altezza delle aspettative, secondo te qual è la scossa che vi ha fatto recuperare punti e vi ha fatto arrivare in finale di coppa Italia dilettanti?

Ci aspettavamo di più dal nostro inizio , ma il calendario e qualche cosa all’interno della squadra non ha funzionato . Il mister Morelli ha lavorato soprattutto a livello mentale e sull’ autostima della squadra e si vedono i risultati.

Come ha preparato la squadra questa tanta attesa sfida con il Locri?

Con molta tranquillità senza assili e senza tensione , ma con la consapevolezza che è un partita importante per noi.

Come ben si sa il Locri è una delle squadre più forti della Calabria, secondo te si può fare male a questa squadra?

Io penso che nessuna squadra è imbattibile ; il Locri è forte in ogni reparto ma tutti hanno dei punti deboli speriamo di riuscire a colpirli.