ECCELLENZA - I provvedimenti del Giudice Sportivo: stangata sulla Luzzese, squalifiche, inibizioni e ammende

 di CG Redazione  articolo letto 332 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
ECCELLENZA - I provvedimenti del Giudice Sportivo: stangata sulla Luzzese, squalifiche, inibizioni e ammende

Ecco i provvedimenti del Giudice Sportivo dopo le gare della ventisettesima giornata del campionato di ECCELLENZA:

PROVVEDIMENTI VERSO CALCIATORI:

Squalifica sino al 30 giugno 2018: Bria (Luzzese) "per comportamento offensivo e per aver tentato di colpire più volte l'arbitro con un calcio (non vi riusciva per l'intervento di propri compagni di squadra)".

Due giornate di stop: Altimari, Caterisano (Luzzese), Manganaro (Scalea)

Una giornata di stop: Fuda (Siderno), Zavaglia (Soriano), Bruno, Provenzano (Luzzese)

 

PROVVEDIMENTI VERSO DIRIGENTI e ALLENATORI:

Inibizione sino al 11 dicembre 2018: Reda (pres. Luzzese) "per entrata abusiva in campo durante la gara e comportamento offensivo, minaccioso e tentativo di aggressione verso l'arbitro nonchè per ritardo nell'abbandonare la panchina a seguito del provvedimento di allontanamento da parte dell'arbitro stesso (si da atto del fattivo comportamento da parte dei propri giocatori nel tentativo di aggressione contro l'arbitro)".

Inibizione sino all'11 novembre 2018: Iaquinta (dir. Luzzese) "per entrata abusiva in campo durante la gara; comportamento offensivo, minaccioso e tentativo di aggressione verso l'arbitro nonchè per comportamento offensivo verso l'arbitro stesso dopo il provvedimento di allontanamento dalla panchina ( si da atto del comportamento fattivo da parte dei propri giocatori nel tentativo di aggressione all'arbitro)".

Squalifica sino all'11 maggio 2018: Malfi (all. Luzzese) "per proteste durante la gara e comportamento minaccioso verso uno degli assistenti arbitrali".

 

PROVVEDIMENTI VERSO SOCIETA':

Ammenda di 600 euro per la LUZZESE "per comportamento offensivo e minaccioso verso l'arbitro e uno degli assistenti arbitrali , per aver attinto con sputi colpendolo contro uno degli assistenti arbitrali da parte di propri sostenitori durante la gara , nonchè per lancio di fumogeni e sparo di mortaretti".

Ammenda di 200 euro per il SIDERNO "per lancio di bottigliette di acqua semipiene , rotoli di nastro e una lattina senza colpire alcuno contro i giocatori della squadra avversaria da parte di propri sostenitori a fine gara".

Ammenda di 80 euro per lo SCALEA "per lancio di un fumogeno da parte di propri sostenitori durante la gara".