ECCELLENZA - IL PUNTO DOPO LA QUINTA GIORNATA: strana coppia in vetta, Locri-Sersale-Scalea a seguire. Mine vaganti a quota 7: occhio a Amantea, ReggioMed e Acri

 di CG Redazione  articolo letto 550 volte
ECCELLENZA - IL PUNTO DOPO LA QUINTA GIORNATA: strana coppia in vetta, Locri-Sersale-Scalea a seguire. Mine vaganti a quota 7: occhio a Amantea, ReggioMed e Acri

Quinta giornata del campionato di Eccellenza, i valori iniziano a venire fuori. In vetta c'è la coppia Siderno-GallicoCatona, che sicuramente vede la squadra di Mesiti come sorpresa assoluta di questo avvio.

Il team di Galati batte il Cotronei, soffre e sopratutto si conferma impermeabile: la società e i tifosi sognano. 

In casa gallicese invece, il mix tra giovani e anziani sta per il momento premiando la squadra, che batte il Cutro e si mette davanti a tutti: e domenica al Locri si va con entusiasmo.

A seguire il trio Locri-Sersale-Scalea. Solo pari per gli amaranto di Scorrano, ma a Trebisacce è dura per tutti. Vince di misura la squadra di Trapasso, che soffre contro il Soriano e possa con un gol del solito Staglianò. La squadra di De Pascale, invece, passa a Reggio Calabria contro l'Aurora: Margiotta ancora protagonista.

A nostro avviso, almeno tre le mine vaganti del torneo, tutte a sette punti e tutte vincenti fuori casa ieri pomeriggio. Amantea, che ha espugnato Castrovillari, Acri, 0-1 a Luzzi, e ReggioMed, che ha battuto a domicilio la Paolana.

In basso, pochi punti per Cutro, Aurora Reggio, Cotronei e lo stesso Trebisacce, che macinano gioco, ma raccolgono poco.

Nel prossimo turno, oltre a Locri-GallicoCatona, in campo anche Scalea-Castrovillari, Amantea-Siderno e ReggioMed-Sersale.