Professionisti

SERIE B - COSENZA-SPEZIA 1-0, Gaz.Sport: "Decide Dermaku, è festa Cosenza"

23.04.2019 15:05

"Decide Dermaku, è festa Cosenza", scrive oggi Gazzetta dello Sport sulla gara di ieri dei Lupi.

"Una vittoria che mette il sigillo sulla salvezza: il Cosenza fa valere la legge del Marulla grazie all’acuto di Dermaku. Recrimina lo Spezia che continua a non conoscere le mezze misure: 6 vittorie e 6 sconfitte nelle ultime 12 partite. L’episodio che cambia il volto alla gara, però, avviene al 13’: Mora tocca con il braccio, rosso esagerato perché il pallone non sarebbe entrato. Rigore che Tutino calcia debole e Lamanna para facile. Alla lunga l’uomo in meno peserà.

PERINA, CHE PARATA Braglia, a sorpresa, opta per un inedito 3-4-3: l’escluso è Sciaudone, punta sul tandem centrale Bruccini-Palmiero con Bittante e D’Orazio sugli esterni. Davanti il tridente leggero con Embalo, Tutino e Baez i quali non danno punti di riferimento scambiandosi spesso la posizione. Dall’altra parte Marino non modifica il 4-3-3 e conferma lo stesso undici che aveva battuto in rimonta l’Ascoli: squadra compatta, con Ricci che detta i ritmi. Approccio positivo per lo Spezia che fa valere subito la propria superiorità tecnica: l’ex Okereke (5’) e Da Cruz (9’) accarezzano la parte esterna della rete sfiorando il gol. Poi l’episodio del rosso a Mora. L’uomo in meno non modifica l’atteggiamento: 4-2-3 con Okereke e Da Cruz chiamati, con sacrificio, a dare una mano a centrocampo in fase di non possesso. Il Cosenza prende coraggio e Dermaku, dal limite chiama Lamanna alla parata. Dall’altra parte il miracolo lo compie Perina che vola sotto l’incrocio per deviare in angolo una punizione di Bartolomeo. Il tempo si chiude con una doppia occasione per i padroni di casa: Capradossi salva su Tutino, sulla respinta D’Orazio spara in curva da ottima posizione.

LA RETE A inizio ripresa Dermaku appoggia in rete una respinta del palo sul colpo di testa di Embalo. Primo gol del capitano. Poi ci pensa Perina a sigillare in cassaforte la salvezza: due miracoli nel giro di pochi minuti sulla punizione di Galabinov (29’), poi su Maggiore (32’). Nell’ultimo quarto d’ora la spinta dello Spezia non produce pericoli, anzi è il Cosenza in contropiede per tre volte con Garritano a sfiorare il bis. Poi al Marulla esplode la festa", si legge.

Ecco le pagelle di Gazzetta:

Perina 7,5, voto 7 a Dermaku e Legittimo, Palmiero, Embalo e Braglia voto 6,5

 

SERIE B - CROTONE, Gaz.Sport: "A Venezia è uno spareggio. Simy è ok, Milic si propone"
SERIE D - ROCCELLA, "Serve l'impresa per la salvezza"