Serie D

SERIE D GIRONE I - Turris-Castrovillari non si gioca al Liguori? "Sequestrata Tribuna Strino, gara in altro campo?"

06.05.2019 21:42

Turris-Castrovillari, gara di semifinale dei playoff del girone I della serie D, potrebbe non disputarsi al Liguori. A riferirlo Il Mattino, che sottolinea il sequestro della Tribuna Strino dello stadio di Torre:

Come un fulmine a ciel sereno. Proprio mentre sembrava che tutto procedesse a vele spiegate nell’ottica della riqualificazione dello stadio Liguori, questa mattina - su disposizione del Gip del Tribunale di Torre Annunziata - sono scattati i sigilli alla tribuna Strino dell’impianto di viale Ungheria, contestualmente alla notifica di alcuni avvisi di garanzia nei confronti di tecnici comunali. L’indagine concerne alcuni lavori eseguiti nei mesi scorsi, in particolare la realizzazione delle pensiline in acciaio in tribuna per l’ampliamento del ballatoio. Lavori che sarebbero stati eseguiti in assenza di autorizzazione ma per i quali sarebbe già stata inoltrata istanza in sanatoria. Coinvolti nell'indagine anche l’amministratore unico della ditta edile che ha eseguito gli interventi ed il direttore dei lavori.

Il sequestro - il sindaco Palomba è stato nominato custode giudiziario - arriva proprio nella settimana di avvicinamento alla semifinale playoff contro il Castrovillari. A serio rischio, a questo punto, la possibilità di disputare la gara al Liguori (con il pubblico di casa interamente dirottato nel settore Distinti), dal momento che a finire sotto la lente d'ingrandimento degli inquirenti è anche l'agibilità stessa dell'impianto torrese, rispetto a cui sarebbero state riscontrate latenti - e pregresse - irregolarità da parte dei funzionari preposti. 

La notizia ha profondamente scosso città e società. Nel tardo pomeriggio, il club corallino ha diramato una nota ufficiale per ribadire «la sua totale estraneità alle vicende che nelle ultime ore hanno portato al sequestro della Tribuna Strino e di conseguenza alla decadenza della agibilità dell'impianto di viale Ungheria». 
La Turris, si legge, «è ancora una volta vittima di situazioni che non fanno altro che provocare problemi alla realtà più importante della città di Torre del Greco». Quindi il rassicurante messaggio alla tifoseria. «La società non molla. Farà di tutto per realizzare il proprio sogno e quello di tutta la tifoseria corallina. Nel frattempo che ci si auguri che le istituzioni e gli organi preposti possano risolvere la questione nel più breve tempo possibile, la società è al lavoro per assicurare una sede adeguata per la semifinale playoff di domenica prossima».
Frattamaggiore e Mugnano le ipotesi al momento più accreditate; sfumata invece la pista Angri, che avrebbe comportato un anticipo al sabato rispetto a cui i calabresi non hanno prestato il proprio consenso. Accorato l’appello ai tifosi in vista della gara di domenica. «È propriodomenica prossima che si presenta l'occasione di dimostrare a tutti il sostegno e l'amore verso la Turris e i colori corallini. Seguire in massa la Turris è la risposta più bella e significativa che in questo momento si possa dare alle avversità che continuano a minare il cammino della Turris verso il raggiungimento dei fasti di un tempo». 

 

SERIE C GIRONE C - Giudice Sportivo: tre calciatori fermati per un turno, due società multate
SERIE B - Giudice Sportivo: ammenda per il Cosenza