Professionisti

SERIE B - CROTONE, Marchizza sogna: "Copio Chiellini, voglio la A"

14.09.2018 11:07

Riccardo Marchizza prova a strappare un posto da titolare nella retroguardia del Crotone. Sempre presente in campionato e in Coppa, il difensore, come sottolinea Gazzetta dello Sport, ha un modello di riferimento, Giorgio Chiellini:

Sempre presente sia in campionato che in Coppa. Riccardo Marchizza prova a cucirsi addosso la maglia da titolare del Crotone, quella che Stroppa gli sta consegnando volentieri fin dal primo giorno. Il 20enne difensore romano prova a ricalcare - sulla fascia sinistra - le orme di un altro ex giallorosso che lo ha preceduto. Alessandro Crescenzi, attualmente in forza al Verona, arrivato a Crotone come lui in prestito, nella stagione 2010-11 (33 presenze in B e un posto nell’U21). Una nazionale, quella degli Azzurrini, che qualche giorno fa ha regalato a Marchizza la gioia dell’esordio contro l’Albania. «È stata una grande emozione perché ci tenevo ad esordire e il mister mi ha dato la possibilità di giocare gli ultimi 20 minuti. È stata una bella esperienza perché ho condiviso con i miei compagni anche i momenti degli allenamenti dove ho potuto toccare con mano la qualità e il livello tecnico del gruppo. Ne sono stato felice».

PROSPETTIVA Classe ’98, Marchizza è uno dei pochi ventenni a fare parte della selezione azzurra visto che possono giocare ancora i 96’ e i 97’. «Della mia età non siamo tantissimi e in prospettiva posso ambire ancora a tanto. Non è il mio biennio e aver già assaporato il piacere di giocare è tutto di guadagnato. Poi – ricorda il difensore rossoblù – far parte dell’Under 21 era nei miei sogni e sono contento per aver concretizzato un desiderio». Messa da parte la gioia e l’emozione azzurra per Marchizza adesso testa solo al prossimo impegno. «Ci siamo ritrovati tutti insieme per la ripresa degli allenamenti e il prossimo obiettivo non può non essere che il Livorno. Sappiamo già che sarà ancora più difficile della gara di coppa nella quale abbiamo incontrato molte avversità ed è per questo che vogliamo arrivare a questo appuntamento pronti. Non troveremo la stessa squadra vista quasi un mese fa e la speranza è quella di cominciare a fare punti anche fuori casa dopo la falsa partenza contro il Cittadella».

AZZERARE GLI ERRORI La gara vinta col Foggia sarà sicuramente il punto di ripartenza in vista di una serie di gare ravvicinate e difficilissime. «Col Foggia abbiamo quasi azzerato gli errori commessi a Cittadella anche se, al Tombolato, qualcosa di buono si era visto nel primo tempo. In Serie B è importante non commettere errori, se prendiamo meno gol sarà un bene per tutti». Giorgio Chiellini come idolo, musica italiana per caricarsi prima delle partita e da buon romano la cacio e pepe in cima ai suoi gusti culinari. «Chiellini l’ho sempre ammirato e continuo a farlo anche adesso. Essendo un difensore cerco di rubargli qualche segreto. Non mi piace la musica trasgressiva ma meglio quella soft italiana. E poi sono nato a Roma e nessuno potrà mai levarmi quel bel piatto di cacio e pepe al quale non rinuncio ogni qual volta torno a casa». Anche se prima o poi dovrà cedere al fascino piccante della cucina calabrese.

 

Ultim'ora Palmese: ipotesi seconda categoria.Tutti o quasi tutti colpevoli. Tutti senza vergogna. Viva Palmi!
CASO COSENZA-HELLAS - Ecco la decisione del Giudice Sportivo: 0-3 a tavolino e 3000 euro d'ammenda per i rossoblù