Professionisti

SERIE B - COSENZA, Braglia in vista dello Spezia: "Se vinciamo siamo salvi. Futuro? Dopo aver raggiunto l'obiettivo ne parleremo, non ho impegni con nessuno"

20.04.2019 12:32

Incassata la meritata fiducia del patron Guarascio, il tecnico del Cosenza, Piero Braglia, ha parlato in vista del confronto casalingo contro lo Spezia della sera di Pasquetta: 

"Nella gara d’andata disputammo un grande primo tempo, poi nella ripresa non so cosa successe ma rimanemmo negli spogliatoi e lo Spezia vinse meritatamente. In un paio di occasioni quest’anno ci è capitato di spegnerci. Se facciamo quello che sappiamo fare siamo un’ottima squadra. Se si vince siamo tranquilli, se si pareggia quasi. Servirà tanta determinazione per fare risultato. Ora abbiamo una serie di partite importanti, se ci va bene lunedì dopo potremo provare a divertirci fino alla fine". 

Sul progetto rossoblù: "Abbiamo avuto dei problemi nel reparto offensivo, ci sono stati degli infortuni, è arrivata gente che non giocava da parecchio e sono convinto che, nelle giuste condizioni, potranno darci molto. Noi abbiamo sempre pensato di costruire le case dal pavimento e non dal tetto. La base di questa squadra rimane, può cambiare qualche uomo ma le fondamenta sono quelle. Bisogna essere contenti di questi ragazzi, bisogna stargli vicini e l’ambiente lo ha sempre fatto con grande entusiasmo".

Sul futuro: "Ho un ottimo rapporto col presidente Guarascio, c’è sempre stata grande sintonia anche dal punto di vista umano. Prima pensiamo a salvarci, poi verrà il tempo di parlare del futuro. Io non ho preso impegni con nessuno e non li prenderò fin quando non raggiungerò la salvezza".

Su alcuni singoli: "Hristov non è una promessa, è una certezza, è un ragazzo forte. Migliora di giorno in giorno e lo vedo in allenamento. Si può fare un investimento su di lui. A Pescara ha giocato con grande serenità. Per quanto riguarda Trovato ricordiamoci che viene da un infortunio molto pesante, quando arriverà il momento anche lui troverà spazio. E’ un calciatore di grande prospettiva, deve solo essere più veloce nelle giocate e portare meno la palla. Domani dovremo essere molto tosti".

 

SERIE D - ROCCELLA, il cammino sino al termine del campionato: c'è da scalare l'Everest
SERIE B - CROTONE, Milic fiducioso: "Siamo sulla strada giusta, avanti così". Si torna a lavorare lunedì pomeriggio