Professionisti

B ITALIA - Tutto pronto per il torneo Despar: presente anche un calciatore del Cosenza

17.04.2019 16:47

Trofeo Despar. È questo il nome della quarta edizione di We Love Football, torneo internazionale under 15 ideato da Marco Antonio de Marchi, storica bandiera del Bologna, e al quale parteciperà, come ormai di consueto, la rappresentativa della B Italia che si è riunita questa mattina nel bolognese. La kermesse, dopo il successo delle prime tre edizioni, anche quest’anno terrà compagnia alle famiglie e agli appassionati di calcio che passeranno la Pasqua a Bologna, facendo scendere in campo i migliori talenti del calcio giovanile mondiale. Il tutto grazie al supporto di un partner d’eccezione: Despar.

La B Italia è nel girone B con Atalanta, Atletico Mineiro e Weston Fc. La prima partita si disputerà al Centro Sportivo A.S.D. Polisportiva Monte San Pietro alle 17 contro i brasiliani dell’Atletico Mineiro, poi in campo il giorno dopo, nello stesso impianto e alla stessa ora, contro l’Atalanta e infine il 19, stavolta alle 18,15 sempre a Monte San Pietro, contro il Weston. Mister Massimo Piscedda ha convocato per la manifestazione 18 giovani talenti che questo pomeriggio hanno effettuato il primo allenamento:

  1. BollettaLuca (Ascoli Calcio 1898 F.C.)
  2. Dentale Alessandro (Hellas Verona F.C.)
  3. Elia Emanuele (Cosenza Calcio)
  4. Ferrante Gabriele (U.S. Città di Palermo)
  5. Gallo Alessio (Delfino Pescara 1936)
  6. Ganci Manuel (U.S. Città di Palermo)
  7. Mainardi Daniele (Brescia Calcio)
  8. Marsiglia Rosario (Benevento Calcio)
  9. Mor Alessandro (Brescia Calcio)
  10. Musso Umberto (U.S. Città di Palermo)
  11. Parolisi Mario (A.C. Perugia Calcio)
  12. Pregnolato Riccardo (Calcio Padova)
  13. Ragazzetti Samuel (U.S. Cremonese)
  14. Sabatino Bruno (U.S. Salernitana 1919)
  15. Salvador Tommaso (Venezia F.C.)
  16. Scalmana Paolo (Brescia Calcio)
  17. Straccio Leonardo (Delfino Pescara 1936)
  18. Thioune Saliou (A.S. Cittadella)

SERIE D - ROCCELLA, il cammino sino al termine del campionato: c'è da scalare l'Everest
SERIE B - Via libera alla VAR nei playoff e playout