Professionisti

Cosenza-Cremonese: al San Vito sfida-salvezza

16.02.2019 18:53

Domenica alle 15 presso lo Stadio Comunale di San Vito in Cosenza arriva la Cremonese, per quello che a tutti gli effetti può essere considerato un match importantissimo in chiave salvezza. Lo è in particolar modo per i calabresi, che vivono a galla, appena fuori dalla zona playout ma con una gara più di quel Livorno che ora è distante quattro punti, ma potrebbe portarsi a ridosso del Cosenza nel caso in cui dovesse vincere il match da recuperare in virtù del turno di riposo.

Proprio contro i toscani è maturata la sconfitta nell’ultimo turno dei rossoblù, che ha rimesso così in gioco un Livorno fino a quel momento era in grosse difficoltà di classifica. Per i calabresi una prestazione opaca e sorprendente, in negativo, visto che era reduce da un filotto di risultati utili che avevano discretamente allontanato la squadra dalle zone caldissime della graduatoria, così da respirare dopo un inizio di stagione piuttosto difficoltoso.

Una sfida chiave. Proprio all’alba di questa stagione, era fine settembre, il Cosenza cadeva in casa della prossima avversaria, quella Cremonese capace di battere per due a zero i rivali in un match senza appello. Domenica prossima le due squadre arrivano separate da appena tre lunghezze in favore dei grigiorossi, la stessa distanza che separa loro dalla zona playoff. Ciò nonostante, visto il momento e l’andamento incostante delle due squadre, quella di domenica prossima ha più le sembianze di un match utile per la salvezza: nessuna delle due squadre può dirsi al sicuro, nemmeno la Cremonese che in caso di sconfitta verrebbe agganciata proprio dai calabresi.

Le statistiche e i precedenti. Secondo le quote bwin si preannuncia un match piuttosto equilibrato fra le due compagini: la vittoria casalinga è quotata a 2.15, interessante il pareggio dato a 2.90 mentre un po’ più alta la vittoria ospite pagata 3.90 la giocata. Non a caso la classifica rispecchia questo grande equilibrio fra le due rose, che si evince anche da quelli che sono i numeri di gol fatti e subiti.

Le due squadre infatti possono vantare due dei migliori reparti difensivi dell’intero campionato, nonostante stazionino da tempo nella zona medio-bassa della classifica. Una posizione legittimata e compensata ovviamente da numeri offensivi davvero scadenti, soprattutto per il Cosenza. Basti pensare che il solo attaccante Tutino, con appena sei marcature, ha realizzato esattamente un terzo dell’intero bottino stagionale della squadra, ferma a quota 18 segnature.

Poco meglio ha fatto la Cremonese, il cui miglior marcatore invece registra appena quattro reti: i prossimi rivali del Cosenza sono reduci da un a dir poco deludente pareggio interno contro il Padova ultimo in classifica, tra l’altro ridotto in dieci ma ciò nonostante capace di strappare un punto prezioso in trasferta.

L’appuntamento è dunque previsto per domenica 17 febbraio, ore 15, al San Vito di Cosenza: il pubblico, convocato in massa da giocatori e società, è chiamato a sostenere la squadra per restare fuori da quell’ultima posizione utile per evitare i pericolosi playout.

 

SERIE D - LOCRI, il cammino sino alla fine del campionato: gare impegnative fuori casa, in programma due derby
PROMOZIONE GIRONE A - Giudice Sportivo cambia risultato Morrone-Brutium: 0-3 a tavolino, LA NUOVA CLASSIFICA