Eccellenza

ECCELLENZA, SI PARTE, SIDERNO, il ds Vumbaca a CALABRIAGOL: "Piedi per terra, ma abbiamo costruito buona squadra. Sugli argentini..."

Giovanni Cimino
07.09.2018 20:27

Francesco Vumbaca, ds del Siderno, è intervenuto ai microfoni di CALABRIAGOL.IT per parlare del debutto della squadra jonica nel torneo, programmata per domani pomeriggio:

Le sensazioni sono estremamente positive, finalmente si torna al calcio giocato. Abbiamo tratto delle buone impressioni dai test estivi, serve naturalmente lavorare ancora, ma siamo sulla buona strada. Siamo forti di uno staff importante, con in testa mister Misiti. La società ha lavorato tanto e i sacrifici sono stati parecchi, in un periodo di congiuntura economica davvero difficile.

Obiettivi della squadra?

"Piedi per terra, la squadra comunque è giovane, il campionato è molto insidioso, cio sono tanti avversari importanti. Pensiamo partita per partita, con grande umiltà e determinazione. La nostra piazza è importante e calorosa, ma ovviamente noi cerchiamo sempre di fare i conti con la realtà".

 

Tante operazioni interessanti, la squadra è competitiva.

Abbiamo calciatori attaccati alla maglia, molti di loro del comprensorio. I valori aggiunti potrebbero essere quegli argentini che abbiamo deciso di inserire nell'organico.

 

Tanti arrivi importanti.

Partiamo da Cannizzaro, un portiere di sicuiro affidamento, proseguo poi con Lucas German Surber, un difensore argentino che alle spalle ha tante esperienze importanti, poi abbiamo Cavallaro, che è un top player per la categoria, lo stesso Fuda che dimostra sempre grinta e attaccamento alla maglia, infine abbiamo preso Hugo Colace, ex Paceco ma con esperienze nella A e nella B argentina e in avanti abbiamo chiuso per Di Piedi, un calciatore che non ha bisogno di presentazioni ma che resterà fuori per un pò a causa di un grave infortunio. Poi voglio ricordare i vari Marco Albanese, Marco Sorgiovanni, che torna dopo l'infortunio. Infine, occhio a Bolong Jawara, attaccante classe 1999 ex Caulonia che secondo me può darci tantissimo.

 

Mercato probabilmente non ancora chiuso...

Se avremo la giusta opportunità, cercheremo di chiudere per una prima punta che possa sostituire Di Piedi, ma non abbiamo fretta.

 

Che campionato sarà dunque? Corigliano una corazzata, ma tante sono ben attrezzate.

Tante sono preparate per fare bene, poi bisogna fare i conti con il campo e quindi con eventuale fortuna o sfortuna. Il Corigliano, sulla carta, è la squyadra da battere, ma ci sono altre squadre che hanno allestito una buona formazione, ad esempio la ReggioMediterranea, il Bocale, ma anche la stessa Paolana può essere una grossa sorpresa. E poi le cosentine vortranno fare al meglio. E' un torneo insidioso, difficile, noi cercheremo davvero di fare il massimo.

 

SERIE C - UFFICIALE: rinviata compilazione calendari
PROMOZIONE - BAGNARESE, il ds Longordo a CALABRIAGOL: "Campionato molto equilibrato, noi ci proviamo. La difesa..."