Eccellenza

COPPA ITALIA ECCELLENZA - BOCALE, parla Filippo Cogliandro: "Vogliamo avere risposte dalla Lega: un arbitro che sbaglia così è da fermare. Risultato giusto, applausi per i tifosi del San Luca"

21.11.2018 21:18

Davvero arrabbiato il patron del Bocale, Filippo Cogliandro, dopo il pareggio nella gara d'andata delle semifinali di Coppa Italia Eccellenza. Interpellato da CALABRIAGOL.IT, il dirigente biancorosso ha spiegato:

"Non discuto il risultato, abbiamo segnato due gol a testa, nulla da dire. Discuto l'arbitraggio che è stato davvero scarno, lui ha dimostrato sicuramente di avere grande paura. Il rigore è clamoroso: se non lo fermano per due mesi, faremo parlareb persino i giornali nazionli. Noi abbiamo educazione e rispetto, questi signorini vengono qui ad insultare persino il pubblico. Non bisogna farlo arbitrare".

Sul rigore: "Io non so come non si può non bloccare un arbitro del genere... Era evidente!! Il nostro calciatore è stato trascinato giù al rallentatore. Ma vogliamo vedere un riscontro, altrimenti non so... Noi il calcio lo facciamo in tre imprenditori".

Sul tifos ospite: "Correttezza del pubblico del San Luca, erano almeno in 200, uno spettacolo che si vede poche volte su questi campi".

Sui prossimi impegni: "Ogni partita in casa abbiamo la nostra tv che riprende tutto, questo episodio arriverà al designatore. Chi sbaglia deve pagare. Se un nostro giocatore sbaglia lo teniamo fuori, allo stesso modo devono fare loro. Andiamo A Scalea per cercare i tre punti fuori casa, ci accontentiamo anche di ottenerli in modo rocambolesco".

 

 

 

 

#CoppaItalia #Eccellenza Semifinale Andata ASD Bocale ADMO

COPPA ITALIA ECCELLENZA - SAN LUCA, mister Panarello commenta il pari di Bocale: "Gara giocata a viso aperto, risultato giusto"
COPPA ITALIA ECCELLENZA - Paolana-Corigliano 0-0: la qualificazione si decide al ritorno