Professionisti

SERIE B AL VIA! - Le 19 panchine Cadette: Suazo il più giovane, Braglia il veterano. Due i Campioni del Mondo

23.08.2018 11:03

La Gazzetta dello Sport analizza i personaggi che siederanno sulle panchine delle 19 formazioni di serie B. E' Piero Braglia il più "anziano" e dunque il capofila dei vari Suazo e tutti gli altri.

Ecco l'articolo di Gaz.Sport in merito:

Ci sono ex campioni (anche del mondo), evergreen, volti nuovi e altri che tornano dopo essere stati cacciati. Quella in corso è un’estate calda anche sul fronte delle panchine: sulle 19 squadre (per ora...) che domani cominceranno il campionato, ben 11 hanno cambiato l’allenatore. Del resto, quando in una squadra le cose non funzionano, chi paga?

DUE CAMPIONI DEL MONDO Il caso più curioso forse riguarda il Palermo, dove è riapparso Bruno Tedino: il tecnico veneto era stato cacciato da Zamparini a quattro giornate dalla fine (con la squadra seconda in classifica) e al suo posto era arrivato Stellone, mandato via dopo la sconfitta nella finale playoff contro il Frosinone. Situazione che ha vissuto al contrario invece Alessandro Nesta: sbarcato a Perugia a una giornata dal termine, ha poi perso il preliminare playoff contro il Venezia. Gli umbri l’hanno confermato e sul mercato hanno cercato di cucirgli una squadra su misura: questa è la sua grande occasione. Oltre a Nesta, la Serie B potrà contare su un altro campione del mondo del 2006, ovvero Fabio Grosso che quest’anno ci riproverà con la corazzata Verona, dopo la prima esperienza nella categoria a Bari, conclusa a giugno con l’eliminazione al playoff a Cittadella.

I TRE ESORDIENTI Cristiano Lucarelli è tornato nella sua Livorno questa volta da allenatore debuttante in B, dopo cinque anni intesi di gavetta in Serie C. Debuttano nella categoria anche altri due tecnici (un cambio di tendenza rispetto all’anno scorso quando al via c’erano ben otto esordienti): David Suazo, il tecnico più giovane del campionato (38 anni), alla sua prima squadra in assoluto tra i professionisti (arriva dalle giovanili del Cagliari), è la grande scommessa di Cellino per riportare in alto il Brescia, mentre il Carpi ha scelto Marcello Chezzi, l’anno scorso alla guida del Savona in Serie D.

LE RETROCESSE CAMBIANO Tutte e tre le retrocesse hanno cambiato il timoniere. Oltre a Verona, novità anche più a Sud. Il Crotone ha scelto Giovanni Stroppa, reduce dall’esperienza positiva a Foggia, dove ha portato i pugliesi prima in B dopo 19 anni e poi è riuscito ad arrivare a ridosso dei playoff (dopo un inizio di stagione difficile) mostrando anche un bel calcio. Il Benevento ha invece puntato su Cristian Bucchi, che scende di un gradino dopo la sfortunata esperienza con il Sassuolo.

TRA CONFERME E NOVITÀ Ci sono allenatori che si sono guadagnati la conferma dopo una stagione strepitosa (Roberto Venturato a Cittadella) e altri che sono rimasti dopo essere subentrati. Come ad esempio Stefano Colantuono arrivato lo scorso dicembre a Salerno, Giuseppe Pillon che ad aprile ha sostituito Epifani salvando il Pescara e Andrea Mandorlini che ha fatto la stessa cosa a Cremona. Continuità tecnica anche per tre delle quattro neopromosse (il Livorno ha invece divorziato da Andrea Sottil): Fabio Liverani ritroverà con il Lecce quella Serie B salutata poco più di un anno fa a Terni, Pierpaolo Bisoli guiderà ancora il Padova (che torna in Serie B dopo quattro anni di assenza e con in mezzo un fallimento), mentre anche Piero Braglia a Cosenza tornerà a riassaporare la seconda serie: l’ultima volta gli era accaduto con la Juve Stabia nel 2013-2014. Il tecnico grossetano è il più anziano della categoria con i suoi 63 anni e va in cerca di rivincite. Come Marino a La Spezia (dopo l’esonero di Brescia), Vivarini ad Ascoli e Grassadonia a Foggia. C’è poi chi ha un’eredità pesante come Stefano Vecchi che ha lasciato la Primavera dell’Inter (con cui ha vinto gli ultimi due campionati) per ricominciare con una squadra di «adulti»: far dimenticare Pippo Inzaghi a Venezia non sarà facile.

 

Ascoli: Vincenzo Vivarini(NUOVO)
Benevento: Cristian Bucchi (NUOVO)
Brescia: David Suazo (NUOVO)
Carpi: Marcello Chezzi (NUOVO)
Cittadella: Roberto Venturato (CONFERMATO)
Cosenza: Piero Braglia (CONFERMATO)
Cremonese: Andrea Mandorlini (CONFERMATO)
Crotone: Giovanni Stroppa (NUOVO)
Foggia: Gianluca Grassadonia (NUOVO)
Hellas Verona: Fabio Grosso (NUOVO)
Lecce: Fabio Liverani (CONFERMATO)
Livorno: C.Lucarelli (NUOVO)
Padova: Pierpaolo Bisoli (CONFERMATO)
Palermo: Bruno Tedino (CONFERMATO)
Perugia: Alessandro Nesta (CONFERMATO)
Pescara: Giuseppe Pillon (CONFERMATO)
Salernitana: Stefano Colantuono (CONFERMATO)
Spezia: Pasquale Marino (NUOVO)
Venezia: Stefano Vecchi (NUOVO)

 

CALCIO CAOS - Gazzetta dello Sport: "Gravina provoca: sette promozioni in B"
SERIE B - CROTONE, gli obiettivi di Rohden: "Serie A e Nazionale"