Serie D

SERIE D GIRONE I - PALMESE-ACIREALE 2-0, L’uragano Palmese schianta Acireale. Gli eroi del miracolo neroverde festeggiati a Palmi

06.05.2019 09:36

di Sigfrido Parrello - Giornata di festa per la Palmese, che chiude la sua splendida stagione con la vittoria sull'Acireale.

Grandi celebrazioni per gli autori di una grande impresa

 

PALMESE-ACIREALE  2-0

U.S. PALMESE 1912 (5-3-2): Barbieri, Lavilla (VK), Gambi (K) (st 18’ Chidichimo, st 33’ Piras), Cinquegrana, Bruno, Brunetti, Calivà, Lucchese (st 29’ Bonadio), Ouattara Adamzaki (st 20’ Mistretta), Colica, Saba (st 6’ Basile). A disposizione: Zoccali, Guglielmi, Occhiuto, Pascarella. Allenatore: Ivan Franceschini.

A.S.D. CITTA’ DI ACIREALE 1946 (3-4-3): Amella, Iannò, Raucci, Aprile, Gambuzza, Campanaro, Savanarola (K), Sidibe (st 27’ Lentini), Manfrellotti, Leotta (st 18’ Sorbello), Talotta (st 18’ Dadone). A disposizione: Militello, Salemi, Rausi, Sanna, Biondi. Allenatore: Roberto Festa (Giuseppe Romano squalificato).

RETI: pt 4’ Saba, st 43’ Mistretta.

ARBITRO: Domenico Mallardi della Sezione A.I.A. di Bari.

ASSISTENTI: Marco Cerilli della Sezione A.I.A di Latina e Matteo Pressato della Sezione A.I.A. di Latina.

NOTE: spettatori 600 circa (una settantina provenienti da Acireale). Pomeriggio nuvoloso. Terreno di gioco in erbetta sintetica del “Lopresti” in ottime condizioni

.Ammonito: Brunetti (P). Angoli: 6-4 per la Palmese. Rec. 2’ e 5’.

 

DI SEGUITO IL COMUNICATO DELLA U.S. PALMESE 1912:

GRAZIE A TUTTI VOI...

LA FAVOLA DELLA PALMESE ADESSO E' REALTA'!!!

 

Parlando da tifosi possiamo dire che mille milioni di grazie sarebbero riduttivi per esprimere la nostra gratitudine nei confronti di TUTTI coloro che hanno permesso il realizzarsi di tutto ciò! Ad inizio stagione nessuno avrebbe mai pensato di riuscire a centrare l'obiettivo salvezza con la massima tranquillità. Anzi... qualche giorno prima dell'inizio della stagione non vi erano le minime condizioni per iniziare il campionato. In ordine cronologico di eventi, disputare il campionato e salvare il titolo della Palmese è stato possibile grazie a tantissime persone. Iniziando da chi ha preso in mano le redini della Palmese; l'AG. Dott. Larizza e un gruppo di tifosi scesi dagli spalti sobbarcandosi un'enorme responsabilità. Per poi passare a tutti gli sponsor e al resto dei tifosi che hanno dimostrato amore per la Palmese e fiducia a questa dirigenza, contribuendo con ciò che gli era possibile a riempire il salvadanaio neroverde, senza avere nulla in cambio se non vedere la loro squadra scendere in campo. Persino gli abbonati la domenica riacquistavano il biglietto.

Però il lavoro e la passione dei primi sarebbe stato vano se ad indossare la maglia neroverde non ci fossero stati loro: "I NOSTRI EROI NEROVERDI", che oltre a dimostrare il loro valore tecnico, prima di tutto hanno dimostrato amore per il calcio e per la Palmese. Questi UOMINI, insieme a tutto lo staff tecnico compreso il loro condottiero Mister Franceschini, si sono messi a disposizione della squadra rinunciando a guadagni/rimborsi degni del loro livello e del loro valore, facendo il loro dovere molto meglio di altri gruppi di calciatori operanti in altre squadre di categoria e quotati sulla carta il doppio o il triplo di loro.

Speriamo e siamo sicuri che i sacrifici fatti in questa stagione vi ripagheranno per il futuro con e senza la maglia della Palmese. Ma sappiate che a Palmi avete conquistato qualcosa che vale più del danaro... "la gloria" e noi della Palmese vi ricorderemo sempre come i nostri eroi.

"LA GLORIA RENDE GLI EROI IMMORTALI" Con stima, gratitudine e affetto

Lo staff di facebook.com/uspalmese la pagina dei tifosi fatta e gestita dai tifosi

 

SERIE B - Risultati e classifica dopo la trentasettesima giornata: Carpi e Padova in C, Salernitana vicino all'inferno
SERIE D GIRONE I - CITTA' di MESSINA-CASTROVILLARI 2-1, rossoneri ko al 95' ma raggiungono obiettivo playoff