Professionisti

SERIE C - RENDE-REGGINA, LE PROBABILI FORMAZIONI: dubbi in attacco per gli amaranto, Modesto non cambia

GARA LIVE SU CALABRIAGOL.IT, CALCIO D'INIZIO ORE 20.30

05.11.2018 11:34

Derby di Calabria che chiude il programma della decima giornata. Al Lorenzon di Rende, la Reggina prova a centrare il colpo grosso in casa di quella che ad oggi è la terza forza del girone C della serie C. Il Rende di Modesto è la rivelazione, anche più della Vibonese, perché nonostante un nuovo progetto e un allenatore debuttante, i biancorossi stanno addirittura facendo meglio della scorsa stagione, quando chiusero tra le prime dieci. Solo tre passi falsi, al cospetto di Catania, Juve Stabia e Potenza (contro etnei e campani Rende davvero sfortunato). In caso di vittoria, il premio è il secondo posto in solitaria, a meno uno dal Trapani capolista.

QUI RENDE - Out i soliti Negro, Goretta e Gigliotti, Modesto non cambierà il suo undici, sin qui spettacolare e concreto.

3-4-3 - Savelloni; Germinio, Minelli, Sabato; Viteritti, Awua, Franco, Blaze; Laaribi, Rossini, Vivacqua. Allenatore: Modesto

INDISPONIBILI: Negro, Actis Goretta, Gigliotti

 

QUI REGGINA - Roberto Cevoli continuerà con le certezze acquisite negli ultimi tempi, anche per quanto concerne l'undici titolare. Solito 4-3-3 per la Reggina, con la confermata linea a quattro composta da Kirwan, Conson, Solini e Mastrippolito. Intoccabili Salandria e Zibert al centro, per la terza maglia è favorito Marino. In avanti, intoccabili Sandomenico e Ungaro, incognita sulle condizioni fisiche di Tulissi, uscito malconcio dagli ultimi allenamenti: in preallarme Franchini e Viola.

4-3-3 - Confente; Kirwan, Conson, Solini, Mastrippolito; Salandria, Zibert, Marino; Tulissi, Ungaro, Sandomenico. Allenatore: Cevoli.

INDISPONIBILI: Maritato, Curto, Semina5ra, Emmausso

 

ECCELLENZA - TREBISACCE-CORIGLIANO 0-3, nona vittoria per i biancoazzurri, a Trebisacce arrivano vittoria e allungo in classifica
ECCELLENZA - OLYMPIC ROSSANESE-GALLICOCATONA 1-1, un punto a testa che scontenta l'Olympic