Eccellenza

COPPA ITALIA ECCELLENZA - BOCALE-SORIANO 4-1, storica semifinale per i biancorossi

08.11.2018 13:03

Per la prima volta nella sua storia, il Bocale ADMO supera i quarti di finale della Coppa Italia Dilettanti, approdando con merito in semifinale, per un doppio confronto che vedrà i biancorossi affrontare il San Luca, leader della classifica di Promozione e più agguerrito che mai. Nell’altra semifinale, sfida tutta cosentina tra Corigliano e Paolana.

Tutto facile per il Bocale contro il Soriano, sceso in campo consapevole di avere poche possibilità di ribaltare il punteggio dell’andata, battuto a domicilio per 2-0. Ampio turnover ospite, mentre mister Laface è costretto a rinunciare per squalifica a Guerrisi, Moio e Zagari, oltre che a Secondi non al meglio. Prima da titolare per Facundo Urquiza, in campo per comporre una coppia centrale difensiva tutta albiceleste con Mochi. A destra c’è Wojcik, a sinistra Manganaro, tra i pali Caputo; Foti è in regia affiancato da Tuzzato e Mercurio; in attacco il tridente composto da Postorino, Rukhadze e Puccinelli.

Al primo affondo il Bocale colpisce: 5′, cross da sinistra di Puccinelli, Buba Rukhadze in mezzo all’area stoppa e gira con il sinistro sbloccando il match. Un minuto dopo Postorino fa tutto solo, sinistro insidioso dalla distanza bloccato dal portiere. Annullato un gol a Mochi per offside, rete arrivata con una perfetta e potente incornata sotto la traversa. Al 20′ raddoppio biancorosso: lancio in profondità per lo scatto di Tonino Postorino che a tu per tu con il portiere lo trafigge piazzando il pallone nell’angolo lontano, per il suo quinto gol in sei partite di coppa. Il gioco riprende, palla di nuovo in possesso del Bocale, lancio per lo scatto fulmineo di Buba Rukhadze,conclusione potente in diagonale per il terzo gol biancorosso. Alla mezz’ora Postorino vede il taglio ancora del georgiano, lo serve in verticale e Buba Rukhadze non perdona con un’altra botta potente sul palo lontano. Tripletta per un Rukhadze più che soddisfatto. A questo punto il ritmo cala vertiginosamente, il Soriano prova a reagire con l’orgoglio dei vari Fabio e Gallo ma la difesa di casa resiste.

Nella ripresa in campo Brancati in una sorta di staffetta con Mochi, e c’è anche Perla al posto di Postorino; dentro anche i giovanissimi Scaramozzino, classe 2002, al posto di Rukhadze, e Lombardo, 2001, subentrato a Mercurio. Staffetta anche tra i pali con Zito che fa il suo esordio in biancorosso al posto di Caputo. Anche il Soriano opera una mezza rivoluzione, in campo entra pure Clasadonte, ma al 23′ gli ospiti restano in dieci per l’espulsione di Fabio. Forcing costante del Soriano, Bocale in controllo del match che rischia solo in un paio di circostanze fino al 43′, quando l’arbitro decreta un calcio di rigore per il contatto tra Brancati e Gallo. Lo stesso attaccante calcia dal dischetto spiazzando Zito per il 4-1 definitivo.

Il gol di Gallo è il secondo subito in casa dal Bocale nelle 8 partite giocate finora al “Campoli”; entrambe le reti sono giunte in coppa e su calcio di rigore, e nei due incontri in questione, contro Villese e appunto Soriano, il risultato finale è stato il medesimo: 4-1.

Il Bocale scrive una nuova pagina di storia arrivando in semifinale, ma ci sono ancora altri possibili capitoli da scrivere, sperando sempre in un lieto fine.

CS BOCALE ADMO

 

COPPA ITALIA ECCELLENZA - CORIGLIANO-OLYMPIC ROSSANESE 2-1, derby e semifinale per i biancoazzurri
SERIE B - Gli arbitri della dodicesima giornata: Perugia-Crotone per Pezzuto di Lecce