Promozione

PROMOZIONE GIRONE B - SAN LUCA DELLE MERAVIGLIE, mister Panarello a CALABRIAGOL.IT: "Un avvio inimmaginabile, ora però sotto con il Brancaleone. La Coppa? Ci siamo e "balliamo"..."

18.10.2018 17:51

Strapotere San Luca. Incontrastata dominatrice del girone B della Promozione, quasi semifinalista di Coppa Italia Eccellenza, squadra che segna tantissimo e subisce pochissimo, guidata da un Maurizio Panarello che sta facendo girare a mille un complesso costruito sicuramente per vincere, di certo non per stracciare tutte le avversarie.

Abbiamo ascoltato ai microfoni di CALABRIAGOL.IT il tecnico dei giallorossi.

Si aspettava un avvio così?

Onestamente no, solo la persona più ottimista poteva attendersi un avvio così importante e scoppiettante. Per tutti noi è una sorpresa, pur consapevoli della forza della squadra. Ad inizio stagione la società ha sottolineato che l'obiettivo era migliorare il settimo posto della scorsa stagione: per ora stiamo andando oltre le più rosee aspettative...

 

Più quattro dalla seconda, ventisei reti fatte e solo tre subite: è più contento di aver segnato così tanto oppure di aver subito così poco?

Le statistiche dimostrano che in Italia si vincono i campionati subendo meno gol. Chiaro però che fa piacere avere un gioco offensivo così scoppiettante e avere tanti calciatori che vanno in gol e che segnano tanto.

 

Il 4-0 di ieri in Coppa autorizza a considerare che il San Luca è quasi ad un passo dalle semifinali: ora diventa un obiettivo anche questa manifestazione?

Sicuramente è un onore giocare contro gli squadroni rimasti, Corigliano, Bocale, Cotronei e Paolana. Pensare che delle 32 squadre di Promozione che erano presenti nel tabellone siamo rimasti solo noi, non può che farci felici. Ho detto ai miei calciatori che visto che oramai siamo qui che possiamo continuare a "ballare". Sarebbe stratosferico già arrivare in semifinale, figuriamoci in finale...

 

Domenica torna il campionato e c'è il big match contro il Brancaleone, l'unica squadra che per ora sembra potervi tenere testa.

Ad inizio stagione avevo detto ai miei di fare molta attenzione al Brancaleone. Loro sono un team che fanno sempre grandi cmpionato, hanno una rosa collaudata. Sono gli unici che ci hanno costretti al pari in Coppa, di certo vincere sarebbe un grosso segnale al campionato, ma anche in caso di pari ce lo prendiamo, perché vorrebbe dire che li abbiamo tenuti a debita distanza. Mi dispiace per lìinfortunio di Genova, gli faccio un grosso in bocca al lupo: di certo è una partita da prendere con le molle. Noi non avremo Mammoliti, che ieri si è fatto male, perdiamo per ora un calciatore molto importante per noi, speriamo possa tornare presto.

 

Qual è l'obiettivo a medio lungo termine del San Luca?

Io qui ho trovato una società di grandisssimi professionisti, ho trovato un pubblico affezionato e fedele, che ci segue anche in 300 o 400 in trasferta, noto grande voglia di fare calcio, c'è voglia di fare vedere che si possono fare cose belle anche a San Luca. La società poi non ci fa mancare davvero nulla, ma in ogni cosa. Si sono messe le basi per fare qualcosa di importante, ci sono tutte le possibilità per fare bene.

 

E va anche detto, in conclusione, che il San Luca ha anche un allenatore che ha appena conseguito l'UEFA A a Coverciano, mica da tutti...

E' stata un'emozione pazzesca per me stare accanto a gente come Bonazzoli, Pirlo, Serginho, Thiago Motta, Montero, poter parlare di Professionismo, di Champions League e di altro. Un qualcosa di pazzesco per chi ama il calcio...

 

SERIE B - CROTONE: Benali ko con la sua Nazionale. Si lavora in vista del Padova
LIVE!! SIRACUSA-RENDE 1-2, FINALE: colpo Rende in Sicilia!!