Professionisti

SERIE C - PAGANESE-REGGINA 0-0, le pagelle degli amaranto: squadra piatta, tecnico in confusione

10.03.2019 17:32

 

di Valerio Romito

 

CONFENTE 6,5: Praticamente inoperoso per 93 minuti nonostante l'inferiorità numerica per metà gara, sfodera un intervento salva pareggio all'ultimo secondo, evitando almeno l'ennesima beffa finale

 

KIRWAN 6: Al di là di un buco in area nei primissimi secondi che poteva costare caro, per il resto si disimpegna bene come quinto di centrocampo, fino a che un guaio fisico non lo costringe ad uscire DAL 76' SANDOMENICO 6: Posizionato in assoluta emergenza a terzino destro, fa il suo dovere dignitosamente

 

CONSON 6,5: La squadra gioca in dieci per tutto il secondo tempo ma non se ne accorge nessuno, anticipa sistematicamente ogni avversario in modo preciso ed elegante, sfiorando anche il gol poco prima dell'intervallo  

 

GASPARETTO 6,5: I palloni alti gettati in area sono roba sua, infonde una sicurezza pazzesca a tutto il reparto

 

SOLINI 6: Gli avanti avversari non appaiono irresistibili, ma comunque contribuisce ad evitare sofferenze alla squadra sbagliando quasi nulla

 

STRAMBELLI 6: Comincia la partita praticamente sulla linea dei difensori, per poi passare temporaneamente sulla tre quarti prima di tornare al posto iniziale: con questa schizofrenia è difficile mantenere la giusta lucidità, però l'impegno risulta encomiabile

 

FRANCHINI 5,5: Si intestardisce in iniziative personali che quasi mai portano a qualcosa di produttivo  Dal 56' TASSI 5,5: Di palloni giocabili ne vede pochi, ma comunque risulta troppo falloso nel cercare lo spazio giusto

 

ZIBERT 5,5: Dovrebbe dettare i tempi alla squadra, ma viene sistematicamente scavalcato dai lanci della retroguardia verso gli attaccanti, per cui non gli resta che fare un po' di legna lì in mezzo, ma nulla più

 

SALANDRIA 6: Anche lui costretto a fare il "jolly" tra difesa e centrocampo, non lesina grande impegno e grandissima corsa come al solito

 

DOUMBIA 6: Appare più a suo agio in posizione più accentrata,  e pur non riuscendo mai a concludere verso la porta resta uno spauracchio continuo per gli avversari, che per fermarlo devono usare le cattive

 

BACLET 3: Un tuffo plateale sotto gli occhi dell'arbitro, con un giallo preso qualche minuto prima, resta qualcosa difficile da commentare, roba che non si vedrebbe nemmeno in terza categoria, ancora più grave considerando le coseguenze sul risultato e, probabilmente, sul prosieguo della stagione amaranto

 

DRAGO 5: Il cambio di modulo appare più come una risposta all'ambiente che un rimedio ai problemi offensivi della squadra, e difatti l'effetto si risolve in una partita piatta, per non dire insulsa, soprattutto (e paradossalmente) in parità numerica, contro un avversario che, per nostra fortuna, si dimostra ben poca cosa anche in superiorità numerica; quel che resta alla fine è un misero 0-0 ed una confusione che pervade ogni aspetto della gestione tecnica

SERIE D - CASTROVILLARI, il cammino sino a fine campionato: ancora speranze di playoff, tre gare in casa
ECCELLENZA - I risultati della domenica: Corigliano al 90', la D è vicina. Bene l'Olympic, il Siderno crolla ad Acri ed è ultima. LA NUOVA CLASSIFICA