Professionisti

SERIE C - Reggina-Viterbese 3-1, Gaz.Sport: "Reggina senza limiti, affonda la Viterbese. E domenica c'è Baclet". Gli HIGHLIGHTS della SFIDA

24.01.2019 12:32

"Reggina senza limiti, affonda la Viterbese. E domenica c'è Baclet", sottolinea Gazzetta dello Sport.

"Soffia il vento alle spalle della Reggina del nuovo corso, che batte la Viterbese meritatamente 3-1 con il «giallo» dell’1-0 di Tulissi contestato dai laziali perché non è certo se il pallone abbia superato la linea bianca. Si portano al quinto posto gli amaranto, mai così in alto in classifica nei tre anni post fallimento. L’avvento di Luca Gallo al timone ha portato un entusiasmo in città che non si vedeva dai tempi in cui il vessillo amaranto sventolava negli stadi della massima serie. Quella Serie A che il nuovo patron romano vuole raggiungere nel giro di un paio d’anni. Però prima di approdare nell’olimpo del calcio, bisognerà scappare al più presto dalla Serie C, «una categoria che non ci appartiene — ha tuonato il presidente e amministratore unico del club — e poi progettare il salto verso il gradino più alto».

DIGIUNO finito Intanto ieri la Reggina è tornata alla vittoria interna che mancava dal 23 dicembre con la Vibonese, con reti prima dell’intervallo di Tulissi di testa e di Doumbia con un bolide di destro sul palo di Forte. Un po’ di ansia dopo la rete di Mignanelli che accorciava le distanze, ma Viterbese confusionaria con Calabro al debutto sulla panchina al posto di Sottili che pur passando al 3-5-2 non ha portato i frutti sperati. Chiudeva il match nel recupero Tassi in contropiede. La Reggina non si ferma più, è al settimo risultato utile di fila.

SCENARIO STELLARE Un mercato in entrata con cinque colpi, così sono arrivati Doumbia (migliore in campo ieri sotto gli occhi del presidente Gallo) De Falco, Strambelli e Bellomo e il gran colpo con Allan Baclet con contratto fino a giugno 2021 con un ingaggio che supera i 120 mila euro a stagione. «Un saluto a tutti i tifosi della Reggina, ci vediamo al Granillo», le prime parole dell’ex centravanti del Cosenza dopo l’ufficializzazione: l’esordio domenica a Monopoli. «Non voglio una Reggina umile — ha spiegato Gallo — L’umiltà non ci appartiene. Dobbiamo essere arroganti, presuntuosi, superbi, odiati dagli avversari». L’altro volto di Luca Gallo è quello che si è recato presso l’Arcidiocesi di Reggio-Bova per incontrare l’arcivescovo Fiorini Morosini e ricevere una speciale benedizione e lasciando nelle mani del prelato una generosa offerta per i bambini e le famiglie bisognose. Domani si incontrerà con il sindaco Falcomatà per avere in gestione il Granillo, mentre per le chiavi dell’intera struttura del Sant’Agata dovrà aspettare il prossimo bando che verrà indetto a giugno. E nell’agenda del d.s. Taibi ci sono ancora altri nomi in arrivo: un attaccante che potrebbe essere Martiniello dell’Olbia, un difensore centrale e un terzino sinistro", sottolinea il quotidiano sportivo.

Voto 7 per Doumbia, il migliore dei suoi, voto 6,5 per Tulissi, Zibert, Bellomo, Redolfi e lo stesso Cevoli.

 

 

 

SERIE C - REGGINA, protagonista assoluta del mercato. TUTTI I MOVIMENTI degli AMARANTO
SERIE B - I provvedimenti del Giudice Sportivo: un turno a Benali