Serie D

SERIE D GIRONE I - CASTROVILLARI, Ielo a CALABRIAGOL.IT: "Dopo il ko ripartiamo più forti di prima. Non facciamo calcoli: dobbiamo fare più punti possibili..."

22.11.2018 19:01

Classe 2000, l'attenzione importante di tanti club di un certo livello, ma sopratutto la titolarità al Castrovillari e non per caso. Gabriele Ielo ha parlato ai microfoni di CALABRIAGOL.IT per discutere del momento suo e di quello della squadra:

 

Cosa vi ha lasciato la sconfitta di Torre?

La sconfitta non ha lasciato strascichi perché fino al 2:2 ce la stavamo giocando a viso aperto poi per errori nostri e per qualche episodio a sfavore come l’espulsione con rigore ha cambiato la partita ma il risultato é bugiardo e ne usciamo più forti.

 

Arriva il Marsala, una sfida molto importante e allo stesso tempo difficile: come vi state preparando?

Ci stiamo preparando bene con il mister e i miei compagni. Ci mancherà qualcuno per squalifica ma ne rientrano altri e il mister come al solito sa come sfruttarci al 100%.

 

Nasci centrocampista, stai giocando in un ruolo diverso ma già hai segnato e fornito assist: come ti stai trovando?

Il mio ruolo naturale è interno di centrocampo é li che sfrutto di più le mie caratteristiche e doti. Il mister Marra mi sta provando in questo ruolo inedito e fino adesso sto cercando di adattarmi il più possibile per dare una mano al mister e alla squadra quando posso sfrutto le mie doti offensive con i risultati che vediamo.

 

Quale può essere l’obiettivo reale di questo Castrovillari?

La squadra è stata costruita con gente importante. Senza stare qua a fare nomi ma giocatori come i nostri farebbero le fortune di squadre di categoria superiore All’inizio si è avuta un po’ di difficoltà perché non ci si conosceva e si sono dovuti trovare i giusti equilibri Noi non ci poniamo limiti e proveremo a vincerle tutte poi a fine anno tireremo le somme

 

Domenica avete giocato con un atteggiamento molto spregiudicato: vi piace e soprattutto quanto è dispendioso soprattutto per voi esterni che dovete fare la doppia fase?

Le nostre caratteristiche ci impongono di fare un certo tipo di gioco che consiste nel fare noi la partita contro qualsiasi squadra abbiamo davanti (come contro il Bari mercoledì scorso). Ci piace giocare così come vuole il mister e si vede. Per quanto riguarda noi esterni è vero che dispendiamo tante energie ma ne vale la pena per atteggiamento e forza offensiva della squadra. Ovviamente il mister vuole che si facciano bene tutte e due le fasi e noi ce la mettiamo tutta.

 

SERIE D GIRONE I - PALMESE, Calivà a CALABRIAGOL.IT: "Franceschini, sei un grande allenatore. Dentro lo spogliatoio aria positiva"
ECCELLENZA e PROMOZIONE - Novità dalla LND: "Incentivi economici per utilizzo giovani calciatori"