Professionisti

SERIE B - QUI CROTONE: "Stadio e caso Chievo: giornate calde per i rossoblù"

21.07.2018 15:42

Questione stadio, caso Chievo e la preparazione del team di Stroppa. Giorni caldissimi in casa Crotone, così come riporta Gazzetta dello Sport:

Sono giornate caldissime quelle che si vivono a Crotone e non solo per la temperatura visto che la vicenda stadio è rispolosa. Infatti ieri l’altro è partito l’ordine della Soprintendenza archeologica che ha ordinato di smontare le strutture costruite due anni fa, vicenda che si interseca col duello col Chievo. Ma andiamo per ordine. Crotone e Chievo dal tribunale passano alle schermaglie e alle invettive sui propri siti ufficiali. Giancarlo Pittelli, uno dei legali dei rossoblù, afferma di non riuscire ad immaginare una sentenza di proscioglimento per il Chievo ed i suoi legali rappresentanti per i quali la prova delle gravissime violazioni consistenti nella sistematica mistificazione dei bilanci societari è consacrata nei documenti contabili e verificata alla stregua di ineccepibili accertamenti tecnici disposti ed eseguiti dalla Procura Federale. A stretto giro è arrivata la risposta dei veronesi che giurano sulla genuinità dei propri bilanci e sulla competenza dei professionisti che li hanno redatti e controllati al punto quasi di minacciare di querelare la società del presidente Vrenna.

OTTIMISMO Sulla vicenda stadio incontro ieri tra il Comune e la società per una soluzione che possa permettere al Crotone di giocare soprattutto in caso di riammissione nella massima categoria. Lo scorso 12 luglio il sindaco Pugliese e la Soprintendenza, dopo una riunione, si sono dati appuntamento per trovare una soluzione condivisa da tutte le parti mentre invece è arrivato inatteso e improvviso, secondo quanto affermano dall’amministrazione comunale, l’ordine di smontaggio della tribuna e della curva sud. Al termine della riunione di ieri il clima era di assoluto ottimismo anche se di questo problema è stato investito anche il governo centrale e il ministro pentastellato Bonisoli che ha la delega ai Beni Culturali. La temperatura caldissima di Crotone si dimezza però a Trepidò dove la squadra continua la sua preparazione in vista della prima uscita stagione di oggi contro i dilettanti del Rocca di Neto che milita in Seconda Categoria. Calcio d’inizio alle 17,30 in località Trepidò nel comune di Cotronei, sede del ritiro rossoblù. Per Stroppa sarà la prima occasione per sndare il suo Crotone.

 

SERIE C - Reggina, parla Franchini: "Siamo un gruppo unito, possiamo far bene"
SERIE B - COSENZA, parla Di Piazza: "Ho accettato subito, possiamo fare molto bene"