Promozione

PROMOZIONE GIRONE A - IL COMMENTO della GIORNATA: le prime tre continuano a vincere, super Belvedere. Colpo Promosport, il San Fili in zona tranquillità

14.01.2019 15:04

Turno numero diciassette del girone A della PROMOZIONE, non cambia nulla al vertice, con le tre battistrada che procedono a suon di vittorie, mentre irrompe in zona playoff il Belvedere. In basso da segnalare la vittoria della Promosport che lascia l'ultimo posto.

Ecco il resoconto della giornata:

 

BELVEDERE-CASSANO SYBARIS        4-1       (De Rose, De Rose, Rizzuto, Amendola A. (B), Pugliese (C))

Travolgente Belvedere che batte 4-1 il Cassano e si attesta al quarto posto. Momento estremamente positivo per i ragazzi di Liparoto, che mettono in discesa la gara con la doppietta di De Rose dopo 28'. Ad inizio ripresa accorcia Pugliese, ma Rizzuto prima e Alessandro Amendola dopo, entrambi su servizio di Benito Amendola, mettono al sicuro il risultato.

In casa Belvedere si predica prudenza: il campionato è lungo e l'obiettivo resta la salvezza, ma i risultati sono chiari.. 

 

BRUTIUM COSENZA-APRIGLIANO        2-2        (Nigro, Nigro (B), De Luca, Stillitano (A)) 

La Brutium si morde le mani per aver perso una grossima occasione di avvicnarsi alla zona tranquillità. Eppure, dopo 13', la gara sembrava indirizzata: la doppietta di Nigro aveva vanificato gli sforzi di resistenza di un Aprigliano decisamente spento. 

Nella ripresa, accorcia De Luca, uno dei nuovi ingressi decisi da mister Spinelli e al 93' pareggia i conti di testa Stillitano. L'Aprigliano aggancia l'Amantea al penultimo posto, la Brutium resta in zon aprecaria.          

 

GARIBALDINA-MORRONE            1-3       (Bacilieri, Crispino A., Piromallo (M), Lepore (G))       

La Morrone risponde al Sambiase e torna ad affiancare i giallorossi in testa alla classifica di Promozione. Su un campo ai limiti della praticabilità, i granata battono 3-1 a domicilio la Garibaldina sfruttando a dovere i calci piazzati e mostrando i muscoli ove fosse necessario. Tutta la squadra, più in generale, ha fornito a Stranges motivi di cui andare soddisfatto.

Il tecnico, per far fronte alle condizioni del terreno, apporta diversi accorgimenti. Innanzitutto abbandona il 4-3-3 e opta per un 4-4-2 senza il capocannoniere Ferraro. Sulla prima linea giostrano Maio e Calderaro, mentre a centrocampo Mazzei e Casella (in assoluto tra i migliori per impegno e determinazione) si sistemano ai lati della coppia Piromallo-Marchio. In difesa non c’è Scarnato: stiramento al polpaccio.

Fin dalle prima battute si intuisce come la battaglia vada condotta facendo propri il maggior numero di duelli aerei: tentare di esprimersi palla a terra è difficile. Piromallo dà il la al monologo granata con le prove generali del vantaggio, ma il suo destro è fuori misura. Subito dopo Granata disegna una parabola perfetta dalla bandierina e Bacilieri stacca imperiosamente. La rete si gonfia e Gualtieri raccoglie la palla in fondo al sacco prendendosela con i suoi difensori. La Morrone insiste, non si accontenta, e Marchio ci prova la distanza sfiorando il sette. Al 23’ il pipelet giallorosso salva i suoi su una volè di Casella: intervento super considerata la distanza ravvicinata.

Nella ripresa, dopo aver rischiato grosso su un contropiede ad un minuto dal break, i padroni di casa provano ad alzare il baricentro e Stranges risponde cambiando la prima linea. Scocca l’ora di Ferraro e di Crispino che nemmeno dopo due giri d’orologio bagna l’esordio con la rete del 2-0. Mazzei batte un corner tagliato e il baby centravanti nell’area piccola non lascia scampo al portiere, prodigioso qualche istante prima su Maio e Calderaro. Il sigillo alla partita lo mette Piromallo, il cui destro è armato ancora da Crispino in versione assistman. Se da un lato Ferraro fallisce il poker, dall’altra Lepore regala al pubblico della Garibaldina il gol della bandiera trasformando un calcio di rigore. Gallo, infine, è fortunato su un diagonale di Morrone che avrebbe permesso all’undici di Perrone di tornare dentro al match per un assalto all’arma bianca.

 

JUVENILIA ROSETO-ROSSANESE            0-0         

Reti bianche e un punto a testa tra lo Juvenilia e la Rossanese. Le due squadre sono volenterose, ma i due portieri non devono prodigarsi in interventi miracolosi. Ci provano Golia e Scalise, mentre nella ripresa i due allenatori provano a cambiare qualcosa, ma senza grossi risultati.

La squadra di Aloisi perde la quarta posizione e la chance di restare a debita distanza dalle tre di testa.

 

MARINA DI SCHIAVONEA-SAMBIASE LAMEZIA     0-4   giocata sabato

 

di Cesare Mingrone - Poker giallorosso sul campo del Marina di Schiavonea. Con un netto quattro a zero conquistato nell’anticipo del sabato, il Sambiase di mister Fanello ha avuto la meglio sulla squadra allenata da mister Pacino, ottenendo tre punti utili a staccare momentaneamente in vetta la Morrone.

Incontro a senso unico quello andato in scena al Maria ad Nives, con gli ospiti cha hanno nettamente prevalso nell’arco di tutto l’incontro sulla squadra marinara.

I gol: al 18’ del primo tempo è bomber Covelli a sbloccare il risultato, battendo l’incolpevole De Luca dopo essere stato ottimamente imbeccato al centro dell’area di rigore da Diop. Il raddoppio porta la firma di Umbaca che, al 35’ della prima frazione di gara, batte ancora l’estremo difensore di casa con un “magistrale” calcio di punizione. Marrello, in apertura di ripresa, con un tiro da fuori area deviato leggermente da un avversario e Bernardi, alla mezz’ora con un tiro sporco da centro area, fissano il risultato sul quattro a zero finale.

Partita di sofferenza totale per il pur volenteroso Marina di Schiavonea, che è affondato sotto i colpi di una squadra certamente allestita per puntare al salto di categoria. Troppo il divario tecnico tra le due squadre, amplificato ancora di più dall’ormai consueta presenza di molti under in campo, quattro dal primo minuto e ben sei al novantesimo. Poca l’esperienza per la squadra di mister Pacino, confermata dall’espulsione di Romio il quale, in tre minuti, si è guadagnato due gialli e la doccia anticipata già al 39’ del primo tempo. Padroni di casa praticamente mai pericolosi se non con un tiro al volo di De Giacomo spentosi di poco alla sinistra di Cerra a metà primo tempo ed ospiti che, al contrario, hanno assediato Schifino e compagni per tutti i novanta minuti.

Buona cornice di pubblico sugli spalti, con circa 150 spettatori ad assistere alla gara in una giornata soleggiata ma con vento gelido.

 

ROGGIANO-PROMOSPORT             0-2          (Strangis, El Hafa)       

Dura esattamente 64' la resistenza del rinnovato Roggiano, che si appiglia al suo portierone Simari, ma alla fine deve cedere alla Promosport, che conquista tre punti vitali per la classifica. Il neo portiere gialloverde è abilissimo ad evitare il vantaggio in almeno tre occasioni, tutte nel primo tempo, respingendo due conclisioni di El Hafa e una di Torcasio.

Ad inizio ripresa, è il roggianese Arlia a sfiorare il gol, bravo l'estremo ospite Lucia, ma al 64', appunto, il neo entrato Strangis piega tutte le resistenze, con una conclusione imparabile per il portiere di casa. Chiude la gara El Hafa al minuto 73'

 

SAN FILI-SAN MARCO         3-1       (Zicarelli (SM), Prete R, Prete A., Galeano (SF))       

Il San Marco resta al palo, sconfitto in rimonta dal San Fili che scala sempre di più la classifica e si attesta momentaneamente in zona tranquillità. Passano avanti gli ospiti, trascinati dal nuovo arrivato Zicarelli. Al 37' il pari  di Renato Prete dal dischetto.

Poi il fantasista di Apicella si fa male e non rientra in campo dopo l'intervallo e il San Fili va. Al 69' il vantaggio firmato da Galeano e prima del 90' il sigillo di Alessandro Prete su assist di De Rose.

     

VIGOR LAMEZIA-AMANTEA         1-0         (Russo (rig.)) 

La Vigor passa di rigore e continua la rincorsa alle prime due. Gara combattuta sul neutro di Pianopoli e l'Amantea prova in tutti i modi a resistere. Grandi occasioni per Mascaro, Piccirillo e Corigliano, con Basterrechea che si esalat, e al minuto 20' è Russo a colpire il palo.

Nella ripresa è De Nisi a vedersio respingere la palla sulla linea, poi al 71' Cittadino si procura il rigore, che Russo realizza senza problemi.

 

CLICCA QUI PER CONSULTARE LA CLASSIFICA AGGIORNATA del GIRONE

 

SERIE B - Crotone-Cittadella: al via la prevendita dei tagliandi d'ingresso. Tutte le info e i prezzi
PROMOZIONE GIRONE B - IL COMMENTO della GIORNATA: San Luca esagerato, Stilese vola sul podio,. Borgia sorpresa il Brancaleone, top Gioiese e Città di Rosarno