ESCLUSIVE

ESCLUSIVA CALABRIAGOL.IT - Francesco Forte sul presente e futuro: "Torno al Rende e sarei felice di restare: ma ci sono stati interessamenti di altri club. Bravo De Brasi, il Rende ha una base importante"

Redazione
01.07.2018 21:00

Ennesima stagione positiva, diviso tra Rende e Casertana, l'ennesima conferma di essere una garanzia per la categoria. Francesco Forte continua il suo percorso esemplare, con la speranza che anche dalla categoria superiore ci si possa accorgere delle sue doti.



Il portiere di Campora San Giovanni, di proprietà del Rende, si è concesso ai microfoni di CALABRIAGOL.IT per parlare del suo presente e del futuro:



Francesco, hai vissuto l’ennesima grande stagione: sei felice del tuo rendimento?



Quest’anno è stato un anno importante dove la prima parte di campionato col Rende abbiamo veramente sorpreso tutti e nessuno se lo aspettava. Poi a gennaio quando sono andato in prestito a Caserta abbiamo fatto una rincorsa impressionante dove abbiamo finito al sesto posto con la disputa dei play off: quindi non posso che essere soddisfatto di quello che ho fatto in ambe due le squadre



Torni al Rende: per restare o preferisci andare a giocare altrove?



Sono rientrato a Rende dato il mancato riscatto della Casertana, ho un’altro anno di contratto e se dovessi rimanere così come probabile ne sarei felice perché la società ha sempre manifestato massima fiducia nei miei confronti. 



La Casertana ti vorrebbe ancora: Caserta è la piazza giusta oppure ci sono stati altri contatti con club con ancora più alte aspirazioni?



Oltre la Casertana ci sono stati dei contatti con il mio procuratore, a Caserta sono stato benissimo ed è una piazza importante per la categoria, ma ripeto, l’ultima parola spetta al rende



Tra i tuoi colleghi, chi reputi il migliore della categoria? E tra gli Under chi ti ha colpito di più?



Ci sono tanti portieri bravi che hanno fatto bene quest’anno. Non seguendo tanto gli altri gironi posso dire che in quello C i vari Saracco, Golubovic, Cucchietti, Tomei, Branduani hanno fatto la differenza nei rispettivi club, ma voglio dare una nota di merito anche a Giuseppe De Brasi che da gennaio quando sono passato a Caserta si è comportato veramente bene ed era la sua prima apparizione in Lega Pro.



Il Rende, a tuo avviso, può ripetere il miracolo dell’ultima stagione?



Sicuramente ogni anno è sempre diverso dall’altro,la società lavora molto bene sulla scelta dei giovani ,avendo il direttore Martino che guarda partite in continuazione ...Il rende ha la fortuna di avere una base importante su cui ripartire e quindi basta veramente poco per provare a proseguire sulla falsa riga dello scorso anno 6



Qual è il tuo obiettivo nell’immediato? Alla B ci fai mai un pensierino?



Il mio obbiettivo è quello di migliorarmi sempre giorno dopo giorno e, da calciatore è normale che ambisca ad una categoria superiore.


ECCELLENZA - Il Siderno ha scelto: Mesiti in panchina
PRIMA CATEGORIA - ATLETICO MAIDA: ecco il nuovo organigramma. A breve il nuovo allenatore