Eccellenza

COPPA ITALIA ECCELLENZA - Il Corigliano tenta l'impresa a Canicattì: oggi il ritorno di Coppa

06.03.2019 11:00

Neanche il tempo di gustarsi il successo in campionato sul Trebisacce, che il Corigliano è già pronto ad una nuova sfida. Per il return-match del girone H, degli ottavi di finale interregionali di coppa Italia, la squadra biancoazzurra è attesa dal temibile Canicattì. Arena dell’incontro sarà il sintetico di Ravanusa con fischio d’inizio fissato alle 14:30. per mercoledì 6 marzo. In palio l’accesso ai quarti dove la vincente tra canicattinesi e coriglianesi affronterà la vincitrice del triangolare campano,lucano, pugliese  ossia una tra  Audax Cervinara, Grumentum Val D’Agri e Casarano. Coriglianesi promossi alla fase nazionale della coccarda tricolore grazie al successo per 2 a 0 nella finale regionale, dello scorso 22 dicembre a Palmi, contro il San Luca. Canicattinesi, invece, vittoriosi nella finalissima siciliana, dello scorso 30 gennaio a Licata, per 1 a 0 sul Marina di Ragusa. Deputati per la direzione di gara l’arbitro Stefano Foresti  della sezione di Bergamo e gli assistenti D’Ilario di Tivoli e Mattera di Roma. Al seguito dei biancoazzurri una nutrita rappresentanza dello “Skizzati-Group” sempre ben predisposti a esortare la propria squadra per ambire all’impresa. Dopo il 2 a 2 dell’andata, infatti, il Corigliano per il passaggio del turno dovrà infilare un successo pieno o un pareggio dal 3 a 3 in su. Lo 0 a 0 e l’1 a 1 qualificherebbe gli isolani. Col 2 a 2, al termine dei novanta minuti, previsti direttamente i rigori.    

CASA BIANCOAZZURRA

Dopo il lunedì di riposo, la comitiva coriglianese è partita alla volta della Sicilia nella mattinata di martedì. Nel tardo pomeriggio effetuato un allenamento presso il sintetico di Ravanusa dove domani si svolgerà la gara. Corigliano atteso al riscatto anche in coppa e pronto a rimediare il pareggio dell’andata. Nella fase nazionale di coppa, inoltre, si potranno schierare da regolamento solo due under e non tre come in campionato: ossia un classe ’99 e un 2000. Sul fronte organico tutti a disposizione. Probabili variazioni nell’undici titolare. Coppa Italia nazionale che, come dichiarato dalla società, resta un  obbiettivo stagionale da perseguire.  

L’AVVERSARIO

Il Canicattì, come denotato all’andata, è un antagonista ostica e scorbutica. Seconda nel girone A d’Eccellenza, la compagine sicula è seconda a 58 unità a meno sei punti dal Licata capolista. Allenata da mister Terranova, la squadra biancorossa applica il 4-3-3 e può contare sull’esperienza di giocatori come Iraci, Angelo Caronia, D’Angelo, Iacono, Lupo e Maggio. Nonostante i due gol incassati a Corigliano, nell’andata degli ottavi nazionali, la difesa in questa stagione ha subito 17 gol tra campionato e coppa.

 

           

SERIE D - LOCRI, il cammino sino alla fine del campionato: gare impegnative fuori casa, in programma due derby
ECCELLENZA, LA CORSA AL PRIMO POSTO, il calendario del Corigliano: solo due gare in casa