Professionisti

SERIE C - REGGINA-MONOPOLI 1-1, le pagelle: il riscatto di Ungaro

12.05.2019 22:24

 

di Valerio Romito

 

CONFENTE 5,5: Sì lascia sorprendere sul suo palo da una punizione non irresistibile, nell'unico tiro nello specchio subito nell'arco di tutta la gara

 

CONSON 6,5: L'unica ingenuità, se così si può dire, si può trovare nel fallo dal limite da cui scaturirà il vantaggio pugliese, in una prestazione complessiva comunque gagliarda ed efficace, come peraltro ci ha abituato da tempo

 

GASPARETTO 6,5: Per contrastare la coppia di granatieri schierata dai biancoverdi, il suo strapotere fisico appare determinante, anche se sull'altro fronte fallisce una comoda opportunità per impattare la partita

 

SOLINI 6: Dei tre centrali forse è quello più in sofferenza per ragioni strutturali, tuttavia mantiene il rendimento costante visto nell'ultimo mese DAL 58' BACLET 6: In questo momento riesce più che altro a creare spazi per i compagni e lo fa bene, visto che dal suo ingresso aumenta la pericolosità offensiva amaranto

 

KIRWAN 6: Il primo tempo è da incubo contro probabilmente il miglior esterno sinistro del girone, che riesce a scappargli da tutte le parti, nella ripresa per fortuna non solo riprende le misure, ma riesce anche a dare la consueta spinta offensiva

 

DE FALCO 6: Il ritmo compassato può andar bene in fase di controllo del risultato, un po' meno quando c'è da recuperare, mantiene comunque la giusta lucidità nei momenti topici della contesa

 

ZIBERT 7: In un centrocampo pieno di palleggiatori tocca a lui il lavoro sporco, e stasera riesce a farlo splendidamente come non gli capitava da settimane, la sua uscita dal campo è da attribuire unicamente al necessario cambio di modulo DAL 70' UNGARO 8: L'uomo della provvidenza, costretto ai margini da gennaio per esigenze di lista, attende in silenzio e con serietà la sua occasione, che sa cogliere con un gol scaccia-incubi bello da impazzire, di quelli che possono valere una carriera

 

STRAMBELLI 6: Più "attenzionato" del solito dagli avversari, non riesce quasi mai ad innescare le folate offensive come vorrebbe, pur dimostrandosi sempre elemento prezioso ed indispensabile per gli equilibri della squadra DALL'83' MARINO S.V.

 

SALANDRIA 7: Ancora una volta costretto a giocare a sinistra per necessità, sfodera una prestazione sontuosa sia in fase di marcatura che di spinta, trascinando i compagni persino negli assalti finali

 

BELLOMO 6,5: L'importanza dell'appuntamento lo induce magari a strafare un po' troppo spesso, ma in partite del genere non si può prescindere dalla sua classe, ed anche gli avversari se ne accorgono DALL'83' POGLIANO S.V.

 

DOUMBIA 6: La tattica estremamente attendistica lo costringe ad agire in solitudine per gran parte della gara, lui ci mette grande impegno ma di più è difficile chiedere DALL'83' MARTINIELLO 6: Sull'1-1 sbaglia due buone occasioni per chiudere la contesa, ma quantomeno dimostra di avere un ottimo senso della posizione

 

CEVOLI 7: L'atteggiamento iniziale è certamente dettato dal poter contare su due risultati su tre, ma se allo stesso tempo non si riparte efficacemente lo stessa diventa rischioso, come dimostra il risultato parziale; nella ripresa stravolge tutto rischiando moltissimo, ma per l'ennesima volta sono le sue scelte in corsa a risultare decisive, e fin quando andrà bene avrà ragione lui.

SERIE D GIRONE I - I verdetti: finale playoff Turris-Marsala. Roccella e Città di Messina in salvo, locri in Eccellenza
SERIE C - REGGINA, Cevoli nel post-gara: "Godiamoci questo passaggio del turno"