Professionisti

SERIE C, REGGINA - Gazzetta dello Sport, Tassi ha una dedica speciale: "Reggina, segno per te e i tifosi"

04.12.2018 13:00

"Reggina, segno per te e i tifosi", scrive oggi Gazzetta dello Sport nelle pagine Sicilia e Calabria.

Si legge poi nell'articolo di Lorenzo Vitto: "La Reggina potrebbe aver trovato in casa il sostituto di Maritato (rientra a primavera dopo l’intervento al ginocchio). In vetrina Edoardo Tassi, 20 anni punta mancina di proprietà dell’Ascoli con un contratto fino a giugno 2020. Tifoso juventino da piccolo, il suo sogno è indossarne la casacca. I modelli? Belotti, Immobile e il cugino Mattia Destro in forza al Bologna. Il successo in rimonta con il Rieti da 0-2 a 3-2 porta pure la sua firma, subentrato a 30’ dalla fine.

RIBALTONE «Avevo una grande voglia di contribuire – svela Tassi – e credevo nella vittoria, tanto è vero che quando Sandomenico ha segnato l’1-2 ho preso il pallone portandolo a centrocampo per non perdere tempo: dopo pochi minuti ho pareggiato con un pallonetto. Sì, la mia gioia è esplosa correndo sotto la curva, un gesto che desideravo e che è maturato dopo la mia inutile doppietta in trasferta a Rende, visto che quei due gol non portarono punti».

«Purtroppo abbiamo lasciato per strada punti pesanti in trasferta con Francavilla, Monopoli, Catania e Rende, gare che non meritavamo di perdere, mentre al Granillo tranne l’approccio iniziale ci siamo sempre comportati bene». Cresciuto nelle giovanili dell’Ascoli, sua città natale, a 14 anni si trasferisce al Lanciano per 3 stagioni, 6 mesi al Torino e poi nuovamente il ritorno a casa con 2 campionati Primavera, dove si mette in evidenza lo scorso anno. «E’ stata una stagione proficua con 20 reti in 25 incontri, playoff e Viareggio compresi – conclude Tassi -, al punto che in estate il primo a farsi vivo è stato il d.s. Taibi, il quale mi ha voluto a tutti i costi con i copiosi messaggi che mi inviava e quando il mio agente Andrea Manfredonia mi propose di mettere la firma non ci pensai un secondo per trasferirmi alla Reggina». Che adesso sui gode i suoi gol".

SDERIE C - RENDE, mister Modesto parla del "modello Rende" nell'incontro con l'AIAC Calabria
COPPA ITALIA ECCELLENZA - Gli arbitri delle gare di ritorno delle semifinali: in campo domani