Professionisti

SERIE C - REGGINA, Drago dopo il pari contro il Potenza: "Già sapevamo che dovevamo lavorare tanto, meglio non perdere queste partite"

15.02.2019 00:32

Ecco le dichiarazioni in sala stampa di mister Drago, tecnico della Reggina:

"Sappiamo che c'è da lavorare tanto, quando non si possono vincere determinate partite, meglio non perderle, in questo senso i ragazzi sono stati molto bravi. Potevamo scegliere soluzioni migliori negli ultimi 16 metri, difensivamente non abbiamo rischiato nulla, tranne nel finale quando Farroni ha fatto una grande parata. Peccato per il rigore sbagliato, in queste serate possono fare la differenza".

Continua Drago: "Anche dopo Siracusa sapevamo che dovevamo continuare a lavorare. Serve fare crescere la condizione fisica di qualche elemento, serve assimilare le idee dell'allenatore, ma chiaramente non possiamo stravolgere tutto".

Sulle difficoltà a costruire il gioco: "Dobbiamo avere più coraggio a giocare palla, abbiamo difficoltà a portare dall'esterno all'interno, invece bisogna portare in mezzo al campo per fare gioco. Al di là di chi gioca, serve avere questo tipo di coraggio e personalità".

Sulla mentalità: "Qusta squadra è umile, ma è un pò leziosa, a volte facciamo tacchi e giocate inutili. I ragazzi lavorano tantissimo, Strambelli era stremato, Doumbia non è ancora al meglio e difensivamente non è riuscito a dare equilibrio. In dieci giorni ho scelto i calciatori che mi davano maggiore sicurezza, nei prossimi giorni valuteremo altri ragazzi".

Sul rigore di Baclet: "Su 14 rigori li ha segnati tutti. Ma non gli posso dire nulla, è troppo generoso, qualsiasi allenatore vorrebbe undici Baclet".

 

SERIE C - REGGINA POTENZA - LE PAGELLE: Baclet fallisce il match point
PRIMA CATEGORIA - Il programma e le designazioni arbitrali della 21^ giornata