Professionisti

SERIE C - Reggina-Sicula Leonzio 0-1, le PAGELLE DEGLI AMARANTO: disfatta generale

07.04.2019 22:10

 

 

di Valerio Romito

 

CONFENTE 5,5: Prende gol sul suo palo, anche se da distanza ravvicinata, e non appare sicurissimo sui corner avversari, anche se evita il raddoppio ospite nella ripresa

 

KIRWAN 5,5: Gioca molto più alto rispetto al solito, ma dopo un inizio incoraggiante si perde nei suoi limiti tecnici

 

GASPARETTO 5: Per la seconda gara consecutiva la difesa sembra aver perso la sua autorità nel gioco aereo, e giocoforza le responsabilità non possono non essere ascritte a lui che dovrebbe esserne il dominatore

 

CONSON 5,5: Il centravanti avversario non appare un fulmine di guerra, eppure oggi riesce a fare un figurone al cospetto dei centrali amaranto

 

SALANDRIA 6: Sul gol subito è sua la marcatura mancata, ma non ha né l'attitudine difensiva né la statura che gli consenta di opporre un rimedio in quelle situazioni, per il resto è uno dei pochi che guadagna la pagnotta con la solita grande corsa

 

MARINO 5,5: Perde quasi tutti i contrasti in mezzo al campo, l'impegno ci sarebbe anche ma così risulta fine a se stesso DAL 70 TULISSI S.V.

 

DE FALCO 5,5: È certamente in crescita sia fisica che tattica, però dovrebbe essere lui ad accendere il gioco piuttosto che limitarsi al compitino come oggi

 

ZIBERT 5: Sembra quasi non sapere quale compito tattico debba svolgere, vaga nel campo come un pesce fuor d'acqua DAL 46' FRANCHINI 5,5: Prova a metterci la solita verve ma con risultati decisamente insufficienti

 

BELLOMO 5: Raddoppiato, triplicato, ormai gli avversari di turno hanno capito che bloccare lui equivale a bloccare la squadra, c'è da dire però che dopo Catania appare l'ombra di sé stesso, e non può essere questo il vero Bellomo DAL 78' SANDOMENICO S.V.

 

BACLET 5: Mai pericoloso, mai incisivo, non tira mai, esce subissato dai fischi del pubblico DAL 53' MARTINELLI 5,5: L'unica occasione di rilievo è un contrasto dubbio in area, ma non può essere lui la soluzione dei problemi offensivi divenuti ormai quasi cronici

 

STRAMBELLI 6: In questo momento è lui l'anima della squadra, il solo che ci prova sia in area che da fuori, la traversa colpita risulta l'unico lampo amaranto, anche sfortunato, di una partita assolutamente agnostica dei compagni

 

DRAGO 4: Se leviamo il successo di due settimana fa, evidentemente estemporaneo, e la vittoria esterna a poche ore dal suo arrivo a Reggio, il bilancio del tecnico è impietosamente deficitario in termini di risultati e di gioco, che vede nella prestazione odierna, contro un avversario nettamente inferiore e trasformato nei fatti in un gigante, uno dei punti più bassi della recente storia amaranto in una gara che doveva costituire il rilancio in termini di play off, e che invece pone, salvo miracoli, la parola fine a qualsiasi tipo di ambizione.

SERIE D - ROCCELLA, il cammino sino al termine del campionato: c'è da scalare l'Everest
SERIE C - REGGINA, parla il presidente Gallo: "Dispiace ma Drago andava esonerato. Solo Cevoli può essere l'uomo giusto in questo momento"