SERIE C - Dionigi si presenta: "Per me è una grande occasione: voglio cambiare le cose, ci crediamo". L'identikit dell'ex attaccante di Reggina e Napoli

 di CG Redazione  articolo letto 224 volte
© foto di Emanuele Taccardi/TuttoMatera.com
SERIE C - Dionigi si presenta: "Per me è una grande occasione: voglio cambiare le cose, ci crediamo". L'identikit dell'ex attaccante di Reggina e Napoli

Inizia il nuovo corso in casa Catanzaro, Davide Dionigi si tuffa nel'avventura in giallorosso.

Il tecnico è stato presentato quest'oggi dal club, che ha inteso spiegare tutta la vicenda relativa al cambio di allenatore. L'ex allenatore di Taranto e Reggina spiega:  "Ho una grande possibilità. Sono pragmatico e dico quello che penso. Ho conosciuto tanti in questi anni, ma con questa società ho avuto un feeling e spero di iniziare presto. Dico grazie per questa occasione. La storia di un allenatore è solo sulla carta, il resto rimane nel mio bagaglio tecnico ed umano di allenatore. Questa è una squadra che conosco da fuori, ma un conto sarà vederli da vicino.Da quello che ho visto da fuori stuzzica riuscire a cambiare le cose. Spero di riuscirci con il mio staff.  Abbiamo un'idea di gioco a cui va abbinata una condizione atletica che dovrò valutare in due/tre settimane. A volte si riesce da subito a cambiare, a volte ci vuole tempo. Lavoreremo su intensità e coesione di gruppo".

 

CHI E' DIONIGI - Ex bomber da grandi cifre, sopratutto con la Reggina, Dionigi ha poi intrapreso la carriera da tecnico, allenando subito il Taranto e sfiorando il salto in serie B. La stessa Reggina lo chiama nella stagione 2012-2013, ma quell'esperienza si conclude con l'esonero a marzo. Esoneri poi anche a Varese (solo due gare, club verso il baratro) e Matera (primo vero fallimento del tecnico modenese).

Predilige un calcio votato all'attacco, il 3-4-3 è il suo modulo preferito. Tende a dare identità alle sue squadre e sfruttare molto il lavoro degli esterni d'attacco. Quando può, lancia anche ulteriori pedine offensive. L'attacco giallorosso potrà avere grandi benefici dal lavoro e dalle idee di Dionigi, bisogna capire se la rosa del Catanzaro permette di giocare a tre dietro.

Sicuramente è affamato: vorrà rilanciarsi sotto i Tre Colli.