SERIE D - I VOTI dopo il GIRONE D'ANDATA, PALMESE: confusione, via vai e squadra con molti alibi. E i punti di penalizzazione...

 di CG Redazione  articolo letto 369 volte
SERIE D - I VOTI dopo il GIRONE D'ANDATA, PALMESE: confusione, via vai e squadra con molti alibi. E i punti di penalizzazione...

La nota più triste di questa prima parte del campionato di serie D, per quanto riguarda le squadre calabresi, è senza dubbio la Palmese. Diciassette punti conquistati sul campo, ma ben sei sottratti dalla Giustizia Sportiva per le note vicende delle vertenze economiche.

Nel bel mezzo, la confusione tecnica, con il pur bravo Pellicori esonerato e poi ripreso a metà girone, le continue rivoluzioni in rosa, con la squadra rivoltata come un calzino in almeno tre diverse battute e il soqquadro societario, con l'arrivo di un "commissario straordinario", più altre figure dal non meglio specificato compito.

Rischia di essere una stagione Caporetto per una Palmese che eppure aveva e ha espresso dei valori tecnici. L'exploit realizzativo di Mattia Gagliardi, uno che ad inizio carriera prometteva davvero bene tra Cosenza e Reggina, come anche l'apporto di molti Under, come Molinaro, o lo stesso Dodaro, quest'ultimo addirittura partito alla volta di Acri.

Impossibile dare delle colpe allo staff tecnico o ai calciatori presenti o transitati in neroverde, su un andamento inizialmente positivo, poi frastornato da sconfitte e tanti gol subiti (33, solo il Paceco ne ha subiti di più), piuttosto serve capire se il domani della Palmese sarà così sofferto o i tifosi potranno parlare solo di calcio giocato, più di punti di penalizzazione o inibizioni.

VOTO - 5 (alla squadra), N.G. (alla proprietà)