SPAREGGIO VIBONESE-TROINA - Ammende per i due club: dirigenti siciliani contro l'arbitro, invasione di campo dei tifosi calabresi

 di CG Redazione  articolo letto 467 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
SPAREGGIO VIBONESE-TROINA - Ammende per i due club: dirigenti siciliani contro l'arbitro, invasione di campo dei tifosi calabresi

Ammende per Vibonese e Troina dopo lo spareggio di domenica al Granillo di Reggio Calabria.

Ecco i provvedimenti del Giudice Sportivo:

Ammenda di 1200 euro per il TROINA "al termine della gara, persone non identificata ma chiaramente riconducibili alla società, colpiva la porta dello spogliatoio occupato dalla Terna Arbitrale con calci e pugni e rivolgeva espressioni irriguardose all'indirizzo degli Ufficiali di gara e della LND per circa 10 minuti. Inoltre i medesimi provocavano la rottura di un pannello di una porta che conduce al sottopassaggio in direzione del terreno di gioco. Si fa obbligo di risarcire i danni se richiesti e documentati".

Ammenda di 600 euro per la VIBONESE "al termine della gara, propri sostenitori in campo neutro, in numero di circa 200, scavalcavano la rete di recinzione ed entravano sul terreno di gioco. Alcuni di essi venivano a contatto con i calciatori della società avversaria rivolgendo loro proteste e determinando una situazione di tensione prontamente sedata dalle Forze dell'Ordine"