SERIE A

SERIE A, "Zanellato e il Crotone tra il passato e la voglia di riscatto"

05.11.2020 11:18

 

"Zanellato e il Crotone tra il passato e la voglia di riscatto", scrive Gazztta dello Sport nelle pagine regionali

"Per un calciatore, l’esordio in A è sempre un bel ricordo anche se il risultato a volte non completa la gioia. Lo è stato anche per Niccolò Zanellato che a Torino contro i granata ha provato la soddisfazione della prima volta nella massima categoria. Peccato però che quel 4 aprile del 2018 il risultato sia stato troppo pesante per il Crotone. Tripletta di Belotti e gol di Iago Falque. Il 4-1 finale lo completò Faraoni. Zanellato entrò in campo dopo 16 minuti al posto di Benali che si era fratturato un piede. «Sono contento di tornarci a distanza di oltre due anni ma con un’altra consapevolezza e con la speranza di poter portare a casa un risultato che sia migliore di quella volta». Questo l’augurio che si fa il 22enne milanese che sabato contro l’Atalanta è tornato a giocare dopo uno stop di oltre un mese. Stroppa lo ha inserito nella mediana a fianco di Benali e Vulic richiamandolo in panca dopo 78 minuti. Ma per lui quest’anno trovare un posto da titolare sarà complicato vista la concorrenza. Era una condizione che sapeva perfettamente ad inizio stagione. Davanti a lui gente come Cigarini, Benali, Petriccione che sicuramente saranno da stimolo per l’ex centrocampista scuola Milan.

Domenica dunque il Crotone affronterà un Torino che sembra abbia infilato la strada giusta per uscire dalla crisi grazie alla vittoria di ieri contro il Genoa a Marassi. Ora i granata hanno 4 punti e hanno lasciato sul fondo della classifica proprio i rossoblù ma per Zanellato Torino-Crotone non sarà uno scontro salvezza per i rossoblù. «Qualcuno lo vuole etichettare come uno spareggio salvezza e così è se guardiamo la classifica. Ma il risultato finale non determinerà le sorti di questa stagione». In effetti mancheranno ancora 32 gare da giocare e sono tanti i punti in palio anche per il Crotone che è la squadra che più di tutte deve recuperare. Ma per la gara di domenica i rossoblù hanno ricominciato ad allenarsi con intensità: ieri doppia seduta con la presenza per la priva volta nel gruppo anche di Djidji che fino a un mese fa era proprio a Torino mentre Dragus è risultato negativo al Covid anche se adesso dovrà osservare un programma di recupero personalizzato. «Anche questa gara contro il Toro l’affronteremo con la stessa accortezza di sempre – puntualizza Zanellato - con la speranza di acquisire maggior sicurezza e padronanza. Per poter racimolare qualche punto che ci possa far arricchire una classifica deficitaria»", analizza il quotidiano sportivo.

SERIE D, Barbiero: "A breve comunicheremo modalità prosecuzione campionato"
SERIE C, "Cuore Palermo: pari in 9. Il Catanzaro va in ritiro"