SERIE A

SERIE A, Crotone, Ursino: "Ce la possiamo giocare sino alla fine. Magallan e Zanellato importanti"

12.11.2020 19:18

Il ds del Crotone, Beppe Ursino, ha parlato ai microfoni di Radio Gamma No Stop e ha toccato numerosi argomenti dell'attualità rossoblù:

"E' stato un inizio difficile, abbiamo affrontato le squadre più forti, il calendario era particolarmente difficile. Ma a breve incontreremo squadre alla portata, in ogni caso non abbiamo mai sfigurato. Contro il Sassuolo abbiamo fatto la gara più bella, che forse dovevamo vincere: serve più attenzione, ma meritavamo decisamente di più, ce la possiamo giocare".

Continua Ursino: "La scorsa annata abbiamo vinto due campionati, pre e post-pandemia. Abbiamo giocato un calcio meraviglioso e quest'anno stiamo tornato a battere quella strada. Ce la giocheremo con quattro-cinque squadre sino all'ultimo".

Sulla sosta: "Recuperiamo qualcuno, speriamo in Molina, ma abbiamo qualche timore per il ritorno dei Nazionali, speriamo possa andare per il meglio. Questo è comunque un altro calcio, il campionato non è esattamente regolamentare".

Sulla questioni Lazio e Napoli: "Ci sono dei regolamenti e vanno rispettati".

Su Magallan: "E' un giocatore fortissimo, è bravo, noi ci puntiamo molto. Tutti dicevano che aveva fatto male, ma anche nelle precedenti gare aveva fatto bene".

Su Rispoli e Petriccione: "Sono due ragazzi bravi, ci saranno molto utili nel corso del campionato. Petriccione veniva da un problema di condizione fisica, sarà molto utile per noi nel corso del campionato".

Su Zanellato: "E' un ragazzo bravo che arriva da un infortunio con l'Under 21, è rientrato tardi rispetto agli altri. Ci puntiamo moltissimo, è uno dei migliori centrocampisti che abbiamo".

Su Messias: "Farà un grosso campionato, è un ragazzo molto serio, è un nostro punto fermo. Con Simy fa una grande coppia, ben assortita".

SERIE B, Reggina, Loiacono: "Empoli non si ripeterà. Noi gruppo coeso"
SERIE C, "Di Massimo carica il Catanzaro: Abbiamo attacco top"