Cosenza

Serie B, Cosenza, Occhiuzzi: "Il pari non ci impedisce di pensare alla salvezza diretta"

20.03.2021 18:32

 

Roberto Occhiuzzi, tecnico del Cosenza, dopo il pareggio di Reggio Emilia analizza così la partita:

"Questo è un pareggio che serve, sarebbe stato importante vincere ma bisogna guardare la gara. Lo scorso anno ero l’unico a crederci e, se la situazione dovesse ripetersi, non mi tirerò indietro: ci credo tanto, devo combattere e lottare. In settimana abbiamo poco tempo, ho utilizzato l’ultimo giorno, il pre-gara, per lavorare sulla gestione della palla e del recupero. Nel primo tempo abbiamo fatto bene ma sbaglieremo l’ultima scelta, questo non deve accadere. Siamo bravi a fare gioco ma dobbiamo migliorare, dopo aver riconquistato il pallone, a gestirlo e, ripeto, nell’ultima scelta.

Sulla corsa alla permanenza: "La salvezza diretta è un miraggio? Assolutamente no, è tutto dentro, mancano otto battaglie e bisogna stare sul pezzo con concentrazione. Guardiamo la realtà, ma i conti si faranno alla fine. Siamo battaglieri, cerchiamo di fare gioco, la squadra lotta e combatte, questo è importante. Tabella di marcia per la salvezza? Non la faccio, guardo gara dopo gara, ovviamente do un occhio alla classifica ma non posso fare dei conti. Penso positivo, ricordo l’anno scorso. Il gruppo sta lì, oggi avevamo di fronte una squadra con le nostre stesse tensioni, ergo la palla nei piedi scottava per entrambe le compagini, espressioni di piazze importanti".

Sul problema occorso a Gliozzi: "Fortunatamente sta bene, è in ospedale e sta facendo una TAC di controllo. Abbiamo avuto paura, in quel momento per me la gara poteva anche finire, sono frangenti davvero brutti. Mi hanno subito rassicurato, mi sono avvicinato e l’arbitro è stato gentile a farmi entrare per valutare le condizioni del ragazzo. Adesso il ragazzo è lucido".

Commenti

La Calabria resta arancione, ma la Regione: "Lunedì decisione su zona rossa"
Serie B, Cosenza: l'aggiornamento sulle condizioni di Gliozzi