SERIE B

SERIE B, Cosenza-Lecce 1-1: "I salentini sbattono su super Falcone"

26.10.2020 11:04

 

"Il Lecce sbatte su Falcone, errori e pari contro il Cosenza", scrive Gazzetta dello Sport nelle pagine nazionali.

"Due gol sul filo del fuorigioco, partita aperta fino all’ultimo minuto e un susseguirsi di emozioni che hanno tenuto con il fiato sospeso le due squadre. È stato un bel pareggio quello tra Cosenza e Lecce: ennesima rimonta per Occhiuzzi, la terza nelle prime cinque giornate; recrimina Corini per il calcio di rigore che si è fatto parare Coda da Falcone e per le tante occasioni create e sciupate, su tutte quella di Stepinski una decina di minuti dopo il vantaggio. Sarebbe stato il gol del 2-0 che avrebbe potuto indirizzare la partita in modo diverso. Un pareggio che ha costretto i pugliesi a rimandare l’appuntamento con il rilancio in classifica agganciando la zona playoff. Il merito dei calabresi è di non avere mollato mai, una qualità che sta caratterizzando l’inizio di campionato. Era già successo con Cittadella e Spal andare sotto di un gol per poi chiudere con il pareggio. Allo stesso tempo continua a mancare la vittoria: finora soltanto pareggi.

Occhiuzzi, senza lo squalificato Tiritiello, a sorpresa ha buttato nella mischia il colombiano Vera al debutto in rossoblù proprio contro la sua ex squadra. Ma è andato in debito di ossigeno, evidentemente perché reduce dalla lunga convalescenza causa Covid-19 ed è stato sostituito dopo una mezzora. Novità in mezzo al campo con l’inedita coppia formata da Sciaudone e Kone e Baez riportato nel suo ruolo naturale di trequartista alle spalle del tandem Carretta-Gliozzi. Scelte che, nelle battute iniziali della partita, avevano sortito quanto evidentemente preparato dal tecnico: uno strepitoso Gabriel con i piedi ha deviato in angolo un tiro a colpo sicuro di Carretta. Vigilia agitata in casa Lecce legata alla vicenda Covid. Due positivi nel gruppo squadra scoperti appena giunti nella sede del ritiro a Rende: un calciatore e un componente lo staff. In nottata sono stati sottoposti a tampone in albergo e l’inizio della partita posticipato di un’ora. Assenze pesanti per Corini: out Listkowski e Falco oltre a Mancosu a mezzo servizio, nel 4-3-1-2 il tecnico ha proposto un sontuoso Henderson alle spalle della coppia Coda-Stepinski. E ha perso subito Dermaku (sospetto stiramento al flessore), atteso ex al Marulla.

Il Lecce ha costruito tanto, ha giocato meglio ma ha pagato la scarsa incisività nella finalizzazione. Il gol di Coda (complice una disattenzione di Idda) ha sbloccato la partita che lo stesso attaccante avrebbe potuto chiudere su rigore (fallo di Idda su Paganini) ma Falcone si è confermato insuperabile, dopo avere stregato Denis nel derby con la Reggina. A inizio secondo tempo il pareggio di Gliozzi, al primo gol in B, dopo una respinta di Gabriel sul tiro di Bittante. Poi è stato un susseguirsi di occasioni: il Lecce che ha sempre gestito il pallone e cercato la giocata. Dall’altra parte un Cosenza pungente con ripartenze ficcanti. Ma in cattedra sono saliti i due portieri ed è finita 1-1", l'analisi del quotidiano sportivo.

 

I VOTI: FALCONE SUPERMAN - Migliore in campo Falcone, voto 7,5, 6,5 per Legittimo e Corsi, voto 6 per Gliozzi, Carretta, Bahouli, Ingrosso e i centrocampisti, 5 per Idda e Vera,. 5,5 a Baez.

SERIE A, Cagliari-Crotone 4-2: "Pitagorici ko, ma vivi"
ECCELLENZA, Paolana-Vigor Lamezia 1-1: la squadra di Perrotta impone il pari ai biancoverdi