SERIE A

UNDER 21, poker al Lussemburgo: Azzurrini qualificati a Euro 2021

15.11.2020 20:50

 

L'Under 21 si qualifica alla fase finale del campionato Europeo.

0-4 al Lussemburgo, in campo anche il "calabrese" Delprato, che gioca nella Reggina.

Ecco la nota della FIGC:

Con la doppietta di Scamacca e i gol di Pinamonti e Marchizza la Nazionale Under 21 batte 4-0 il Lussemburgo e ottiene la qualificazione aritmetica alla seconda fase del Campionato Europeo di categoria che si svolgerà dal 24 al 31 marzo 2021 in Ungheria e Slovenia e che vedrà protagoniste, insieme alle nazionali dei due paesi ospitanti, le prime classificate e le cinque migliori seconde dei nove gironi. Un format inedito, con un secondo step prima della fase finale a otto squadre in programma il prossimo giugno.

Missione compiuta quindi per l’Italia di Nicolato, che dopo il bel successo di giovedì in Islanda ha messo in cassaforte primo posto del girone e conseguente qualificazione già nel primo tempo con la doppietta di Scamacca, per poi arrotondare il risultato nella ripresa grazie alle reti di Pinamonti e Marchizza. E così l’ultima partita di mercoledì con la Svezia sarà solo una formalità.

"Questa qualificazione è stata difficile da centrare - il commento di Paolo Nicolato - è un percorso iniziato due anni fa e portato avanti tra mille ostacoli, con oltre 70 giocatori convocati che ringrazio così come ringrazio il mio staff e la Federazione per il grande lavoro svolto". Esulta Scamacca, autore di una bella doppietta: "Siamo entrati in campo con l’obiettivo di vincere e qualificarci e ci siamo riusciti. Per me è un buon momento, devo continuare a lavorare e crescere sotto ogni punto di vista".

Agli Azzurrini sono arrivati i complimenti del presidente federale Gabriele Gravina: "La qualificazione alla seconda fase dell’Under 21 ci rende molto orgogliosi, ma al di là del risultato sportivo quello che va sottolineato è lo spirito, l’organizzazione e i valori messi in campo dal gruppo di Nicolato, con il quale mi sono già congratulato. Le criticità del momento hanno sottoposto ad uno stress ulteriore i giocatori e lo staff, eppure grazie al lavoro del Club Italia, di tutto lo staff e dell’Under 20, chiamata a sostituire i compagni più grandi in un’occasione decisiva, siamo riusciti a fronteggiare tutte le difficoltà, dimostrando di essere un’unica grande squadra".

SERIE C, Catanzaro, Calabro nel post-gara: "Abbiamo fatto la gara che dovevamo"
SERIE A, "Niente Bosnia per Immobile, Crotone chissà"