Catanzaro

SERIE C, "Calabro: punte sprint e 3-5-2 contro l'ex Auteri"

27.11.2020 10:59

 

"Calabro: punte sprint e 3-5-2", scrive Gazzetta dello Sport in merito alle ultime da casa Catanzaro uin vista della gara di Bari.

"Attacco e difesa: reparti sotto stretta osservazione per motivi diversi. Per affrontare il Bari al San Nicola, domenica ore 15, il Catanzaro ha massima scelta in avanti e qualche (risolvibile) problemino dietro. Il tecnico Calabro sta valutando il pro e contro di alcune opzioni offensive: stavolta potrebbe deviare dalla coppia base, un centravanti boa e una seconda punta, per schierare un tandem tutto velocità. Il coach è costretto a studiare pure eventuali alternative alla linea arretrata: Martinelli ha qualche acciacco, dovrebbe esserci ma non è scontato. In bilico anche l’assetto: passando dal 3-4-1-2 al 3-5-2 tornerebbe in ballo Corapi per la cabina di regia.

In avanti, finora, l’allenatore ha sempre affiancato un uomo portato a far salire la squadra a uno più rapido, bravo a muoversi fra le linee. Curiale o Evacuo più Di Massimo, anche perché fino a poco tempo fa Di Piazza è rimasto fermo per uno stiramento. Da qualche settimana il bomber palermitano è rientrato, è cresciuto in condizione e contro la Cavese - ultimo impegno di campionato - è stato decisivo col suo primo gol al Ceravolo. La candidatura a titolare di Di Piazza è seria non solo per lo stato di forma, finalmente all’altezza, pure per il tipo di incontro che attende i giallorossi a Bari. La partita dovrà farla la formazione dell’ex Auteri, obbligata a vincere. Tuttavia, e questo a Catanzaro lo sanno anche le pietre, il calcio di Auteri non è ermetico, lascia spazi nei quali avversari veloci possono rivelarsi letali. Per questo il binomio iniziale fra il 32enne palermitano e Di Massimo potrebbe essere la soluzione strategica più adatta per un Catanzaro votato a contenimento e ripartenze.

Proprio per la ricerca della verticalizzazione si cercherà fino all’ultimo di avere Martinelli al meglio. Dirottato sul centrosinistra nei 5 match più recenti, il 31enne milanese ha ritrovato sicurezza in copertura, anche aiutato dalla presenza di Fazio nel cuore del terzetto arretrato di Fazio. Di confermare qualità ed educazione del piede destro Martinelli non ne aveva bisogno: i suoi lanci, decisivi nel 3-1 di Avellino (2 assist), sarebbero indispensabili a Bari. In caso contrario Pinna più di Riccardi per sensibilità d’impostazione", si legge.

Commenti

SERIE B, "Reggina e i dubbi: Denis o Lafferty a Monza"
Lega Serie B, approvato il bilancio e chieste le tre retrocessioni: la nota