SERIE B

SERIE B, Cosenza, Occhiuzzi alla vigilia del Brescia: "Gruppo fantastico, ora la vittoria"

06.11.2020 12:56

Roberto Occhiuzzi, tecnico del Cosenza, ha parlato in conferenza stampa

"E' stata una settimana particolare, abbiamo fatto fatica a digerire la sconfitta, il gruppo però è sereno e "cattivo". Sul caso Covid ci dobbiamo adattare, il periodo è questo".

Sul Brescia: "Stiamo affrontando tutte le squadre accreditate alla vittoria finale. Ogni gara di questo torneo è difficile, ha la sua storia. Dobbiamo avere voglia di vincere ogni duello, quello può fare la differenza, dobbiamo essere cattivi e cinici. Le Rondinelle hanno grande qualità, rientrano calciatori molto importanti, ma noi dobbiamo pensare al nostro cammino, dobbiamo solo pensare a crescere e dare continuità alle prestazioni, non possiamo giocare per 20-30 minuti".

Sulle scelte di formazione: "Le sconfitte vanno analizzate, poi conta la settimana di lavoro. Il gruppo si allena benissimo, non posso mettere in croce nessuno. Dopo ogni ko la colpa è del tecnico, i ragazzi devono stare sereni e tranquilli".

Sulla mancanza della vittoria: "La vittoria ti dà serenità, le sconfitte ti fanno rabbia e questo può essere positivo, la squadra deve sempre cercare il successo e ogni successo ti permette di alzare il morale. I ragazzi devono sempre giocare per il risultato, anche nelle partitine di allenamento. Speriamo di raccogliere molto presto il primo successo".

Dove migliorare: "Stare nella metà campo il più tempo possibile, arrivare con tanti uomini nell'area di rigore avversaria e avere continuità di prestazione: stiamo lavorando su tante cose. Noi dobbiamo essere spregiudicati, ma con equilibrio, dobbiamo saper gestire le varie fasi della gara".

Su Petre e Sacko: "Stanno crescendo molto sotto l'aspetto della concretezza e della cattioveria. E' normale dovergli dare un pò di tempo, anche per la questione linguistica"

SERIE B, Cosenza-Brescia, i precedenti: l'ultima vittoria rossoblù firmata Marulla
SERIE B, Reggina, Toscano alla vigilia di Empoli: "Servirà gara di grande personalità"