Catanzaro

SERIE C, "Antenucci, gol e rabbia. Il Catanzaro si arrende"

30.11.2020 10:33

 

"Antenucci, gol e rabbia. Il Catanzaro si arrende", si legge su Gazzetta dello Sport, pagine nazionali.

"Ha deciso un colpo di classe del solito Mirco Antenucci, un destro a giro di rara bellezza che ha gelato Branduani e sbriciolato le resistenze del Catanzaro, seguito da un’esultanza un po’ polemica. Ma il Bari ha superato il severo esame a pieni voti, meritando l’intera posta. Poco prima del gol Maita (uno dei tanti ex), a suggello della sua maiuscola prestazione, aveva scheggiato la traversa con la collaborazione della spalla di Riccardi. A prescindere, al Bari può essere addebitata soltanto la grande generosità negli ultimi trenta metri. In quanto al Catanzaro, ha commesso un grave errore: si è limitato ad una gara di puro contenimento per un’ora abbondante; quando ha deciso di giocarsela con tutte le sue carte (compresi Evacuo e Curiale), era troppo tardi. Ai calabresi resta il dubbio per un mani di Sabbione, durante il recupero, rimasto impunito. Ma il pari sarebbe stato un premio eccessivo.

Il pressing alto del Bari ha pagato. Nonostante abbia dovuto rinunciare subito a Marras (fastidio tendineo al ginocchio sinistro, nulla di grave), la squadra di Auteri ha stretto il Catanzaro alle corde. In virtù dell’intensità manifestata sia sulle fasce che nella zona centrale del campo, dove ha giganteggiato Maita che, tuttavia, ha avuto poca fortuna con le sue saette dalla distanza. Mentre D’Ursi ha incrociato la classica giornata storta: il Catanzaro, suo vecchio amore, deve avergli creato qualche imbarazzo. Nella ripresa la musica non è cambiata, la superiorità del Bari è stata ancora evidente. La differenza? E’ diventato protagonista Antenucci. Di testa ha costretto Branduani a una paratone, poi lo ha trafitto con eleganza firmando il sesto sigillo. Di più, ha offerto a Montalto un comodo assist per il raddoppio. A quel punto Calabro ha provato a cambiare copione, rafforzando la prima linea. Ma senza successo", si legge.

Il migliore dei suoi Branduani, voto 6,5.

SERIE B, "Salernitana in vetta, Tutino batte il suo Cosenza"
SERIE D, Roccella-Troina 1-0: primo successo amaranto, si riparte con il sorriso