Crotone

Serie A, Crotone, tutta la delusione di Cosmi: "Secondo tempo da dimenticare"

20.03.2021 18:25

Serse Cosmi, allenatore del Crotone, ha commentato con estrema delusione il ko dei suoi contro il Bologna:

"Il risultato era strameritato. Anzi, ci sono state situazioni per poter arrotondare quel risultato che era importantissimo e da gestire in maniera diversa. Il secondo tempo è tutto nel primo pallone giocato e consegnato in maniera banale agli avversari. Si è visto che siamo entrati in campo non con superficialità ma con rilassatezza e con la convinzione che sarebbe bastato fare le stesse cose del primo tempo".

Aggiunge il tecnico rossoblù: "Abbiamo subito due gol non con la difesa schierata ma con tutta la squadra schierata in area di rigore. E' un peccato perchè a livello psicologico è una bella mazzata. Se tu perdi in situazione dove dall'inizio dimostri di essere inferiore, lo accetti in maniera diversa. Da partite come quelle di Roma con la Lazio e di oggi torniamo con due 2-3 che ci mettono in una situazione di enorme disagio però vorrei lasciare un segnale chiaro che da adesso in poi chi penserà di giocare contro un Crotone arrendevole spero faccia un grande errore perchè questa è una squadra che nelle ultime tre partite è riuscita a fare otto gol. Se otto gol non bastano per portare a casa più di tre punti diventa più problematico. Ci sarà una settimana in più di tempo cercheremo di creare un qualcosa di unico in queste dieci partite. Chi va in campo deve dare quello che è riuscito a dare fino ad ora ma con un pizzico di orgoglio in più".

Sulla difesa dice:  "Questa è una squadra composta anche da buoni difensori. Bisogna difendere meglio globalmente ma incappiamo in errori banali. Io vedo squadre che fanno esattamente i nostri errori e vengono punite meno severamente. Bisogna lavorare. Oggi mancavano giocatori importantissimi nell'economia della partita. Elencare le assenze oggi fatto fatica perchè abbiamo fatto un primo tempo straordinario".

Sulla prossima stagione: "Non abbiamo parlato del futuro, non ho voluto nessuna clausola che condizionassero la società sia in chiave salvezza sia in chiave retrocessione. So bene che le società stanno soffrendo questa pandemia a livello economico anche se sane come il Crotone. Poi magari se ne riparlerà, ma ci sono ancora 10 gare e voglio pensare solo a queste".

Commenti

Serie B, Reggiana-Cosenza 1-1: Lupi raggiunti nella ripresa
Serie B, Cosenza, Occhiuzzi: "Il pari non ci impedisce di pensare alla salvezza diretta"