SERIE C

SERIE C, Vibonese, Galfano alla vigilia di Catania: "Ci sarà da soffrire parecchio"

17.11.2020 18:42

 

 

Il tecnico della Vibonese, Angelo Galfano, sarà presente in panchina per la gara di Catania di mercoledì sera.

Il trainer ha parlato alla vigilia del match:

"Sono stati quindici giorni pesanti. Per fortuna non dal punto di vista sanitario perchè non ho avuto nessun sintomo, al contrario del presidente Caffo e del segretario Mancini, ai quali rivolgo anche pubblicamente il mio più caloroso augurio di una pronta guarigione, ma non è bello stare fuori se fai questo mestiere. Io ho cercato di dare il mio contributo, per quanto possibile, sfruttando le nuove tecnologie ma non è mai come il campo. Domenica è stato supplizio ma sapevo che i miei ragazzi avrebbero dato tutto e così è stato, al di là del risultato che ci ha premiato maggiormente".

Continua Galfano, che torna a parlare della gara di domenica: "Hanno fatto una partita splendida sotto tutti i punti di vista, lo staff, il direttore, la segretaria, i collaboratori, tutti davvero, hanno fatto, in grande emergenza, un lavoro eccezionale. Avremmo voluto goderci questa vittoria per qualche giorno in più, ma domani torniamo in campo".

Catania sfida complicata: "Sappiamo che sarà una partita difficilissima. Incontriamo una squadra forte, sapientemente guidata da un allenatore altrettanto forte come Raffaele, costruita per obiettivi importanti. Sicuramente è in un momento di difficoltà ma paradossalmente per noi sarà ancora peggio. Catania è una piazza esigente, la pressione generata in queste ore caricherà a pallettoni i giocatori e quindi ci sarà da soffrire parecchio perchè ci aspetteranno con il classico coltello fra i denti. Tuttavia dalla nostra parte abbiamo la tranquillità di chi non ha nulla da perdere. Andremo a Catania sempre con la solita voglia di mettere in difficoltà i nostri avversari e di fare risultato".

SERIE C, sorriso Vibonese: cinque componenti Gruppo Squadra negativizzati
SERIE C, Catanzaro, Noto: "Il calcio doveva prendersi anno sabbatico"