SERIE D

Spadafora sulle misure a favore dello sport: "Indennità lavoratori sportivi. Fondo perduto per le società"

27.10.2020 19:50

 

Il ministro dello Sport, Spadafora, intervenuto tramite i proprio canali social, ha fatto il punto sulle misure adottate per dare ristoro agli "agenti" sportivi dopo il nuovo DPCM:

"Chiediamo un sacrificio enorme, pazzesco, alle strutture sportive che saranno chiuse per un altro mese. E siamo consapevoli che se non c’è un aiuto adeguato si può arrivare al disastro. Per questo abbiamo approvato interventi immediati. Prima di tutto le indennità per questo mese, che per tutti i lavoratori sportivi sarà di 800 euro. E questa volta sarà davvero automatica, non servirà nemmeno un click. Tutti quelli che l’hanno avuta per marzo, aprile, maggio e giugno, riceveranno automaticamente, la prossima settimana, l’indennità. Poi una misura importantissima: quella del fondo perduto. Ci sono 16mila società sportive (fra queste anche quelle che fanno attività commerciale) che avevano ricevuto la volta scorsa i soldi a fondo perduto del Mise: ora riceveranno direttamente sul proprio conto corrente, da parte dell’Agenzia delle Entrate, il doppio di quanto ricevuto la volta scorsa. Altre Ssd e Asd, 13mila, riceveranno il fondo perduto con una cifra raddoppiata: il minimo salirà da 800 a 1600 euro, mentre quelle che gestiscono impianti, e che hanno avuto fino a 30mila euro, riceveranno anche loro il doppio. Non ci sarà bisogno di fare domanda alcuna. Per entrambi i fondi, se ci sono altre società sportive che vogliono fare una domanda, si riaprirà una finestra. E saranno rifinanziati i prestiti concessi dall’Istituto per il Credito Sportivo

SERIE C, Casertana: si separano le strade con il Responsabile Area Tecnica Violante
COPPA ITALIA, Cosenza-Monopoli: le probabili formazioni, Sueva dal 1'