Crotone

Gaz.Sport: "Rivoluzione Crotone: quante valigie tra prestiti e scadenze"

06.05.2021 10:37

 

 

"Rivoluzione Crotone: quante valigie tra prestiti e scadenze", si legge su Gazzetta dello Sport, pagine reghionali.

"Evitare l’ultimo posto nelle ultime quattro gare: Roma e Benevento in trasferta, Verona e Fiorentina allo Scida. Un traguardo platonico quello che la società vuole, mentre già da tempo guarda avanti per organizzarsi la B. Che intanto vedrà già una concorrente agguerrita come il Parma, anch’esso retrocesso, attendendo poi la terza che scivolerà giù d’un gradino.

Il Crotone dovrà lavorare molto e non solo sul fronte allenatore ma anche per quel che riguarda il mercato. Cosmi aspetta di poter parlare con il presidente Vrenna per capire se ci può essere una prosecuzione dopo un buon lavoro fatto. Naturalmente la società non guarda solo in casa propria ma allarga gli orizzonti. Detto di un outsider come Francesco Modesto, attuale allenatore della Pro Vercelli in C, di Paolo Zanetti che sta guidando il Venezia, non ci sono altri nomi di tecnici che al momento orbitano intorno al Crotone. Più complesso invece il discorso mercato.

Al 30 giugno ci sarà un esodo corposo con ben otto prestiti che torneranno alle rispettive squadre, due scadenze di contratto e quattro uomini mercato potenzialmente in partenza che possono portare un bel gruzzolo di danaro nelle casse della società. Cominciando proprio da loro, insieme a Simy e Messias, anche Molina e Zanellato rappresentano in questo momento pedine da poter cedere sulle quali fare una discreta plusvalenza, non certo a livello del capocannoniere nigeriano e del fantasista brasiliano. Ci sono poi le scadenze di contratto che non verranno rinnovate come quelle di Mazzotta e di Golemic; quest’ultimo dopo tre stagioni, e di comune accordo, ha deciso di cercare fortuna altrove. E poi ci sono i prestiti: Djidji (Torino), Luperto (Napoli), Magallan (Ajax), Pedro Pereira (Benfica), Reca (Atalanta), Di Carmine (Verona), Ounas (Napoli), e Dragus (Standard Liegi) che saluteranno Crotone.

Rimarrà qualche senatori come Cordaz e poi Marrone, il giovane Cuomo, naturalmente Benali, Petriccione e Cigarini (a scadenza nel 2022) così come Eduardo Enrique. In attacco Riviére e i fantasisti Vulic e Rojas. E una pletora di giovani che il Crotone ha dato in prestito con qualcuno che potrebbe tornare. Un nome su tutti: l’attaccante Augustus Kargbo che sta giocando con la Reggiana. Ma appare chiaro che se gli scenari sono questi il direttore Ursino dovrà alzarsi le maniche dandosi da fare un bel po’, già un giorno dopo la fine del campionato", la lunga e esaustiva analisi di Gazzetta.

Commenti

Coppa Italia, la Lega Pro furiosa: "Tuteleremo le nostre squadre"
Catanzaro, venerdì riprende la preparazione. Attesa per Casoli